Il medico dei pazzi

Al Teatro delle Muse
di Marco Piervenanzi - 19 Novembre 2009

Fino al 24 novembre al Teatro delle Muse di via Forlì 43 andrà in scena ‘Il medico dei Pazzi’, commedia di Scarpetta, nella versione di Geppi Di Stasio, con Wanda Wirol, Rino Santoro e Geppi di Stasio.

Pazzia e normalità. Ecco il dilemma, l’annosa questione che il senso comune è chiamato a risolvere. La volontà media degli uomini vuole catalogare il giusto e lo sbagliato, la buona salute e la malattia, dare un ordine al caos attorno a noi. E allora si finisce per definire pazzi delle banalissime esistenze che cercano di barcamenarsi tra le avversità della vita. Gente tutt’altro che pazza. A dimostrazione della necessarietà di rifuggire dall’idea di normalità, strumento così poco efficace nella comprensione dell’umano.

Equivoci su equivoci che si poggiano su un malinteso iniziale: la pensione Stella non è una casa per matti, tutt’altro, è il luogo in cui si muovono le dinamiche quotidiane di uomini comunissimi. Ma è proprio il malinteso il telaio di questa commedia che diverte e dispensa spruzzi di “napoletanità” ricordandoci che Napoli è davvero un mondo a sé stante, un modo di vivere. Ed anche il racconto di una presunta pazzia diventa il modo per rivelare l’identità di un popolo sospeso tra lacrime e gioie.

Il medico dei Pazzi
Fino al 24 novembre 2009
Teatro delle Muse, via Forlì 43
Tel 0644233649 0644119185
www.teatromuse.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti