Il Museo Storico Militare di Capestrano è stato ampliato.

I Cimeli sono esposti in una delle sale del Castello Piccolomini sede dell’Amministrazione Comunale del paese abruzzese
Aldo Zaino - 25 Agosto 2020

Il Museo Storico Militare di Capestrano è stato aperto nel 2000. In questi anni gli oggetti militari in esposizione sono aumentati di numero, ed ora si è in attesa del trasferimento in una Sala più grande sempre nell’interno del Castello Piccolomini, (Piazza del Mercato) per dare la possibilità ai visitatori di ammirare con più calma e attenzione resti sacri esposti.

La gestione dei cimeli della I e II Guerra Mondiale è di Giorgio Di Toma presidente della sezione Alpini di Capestrano. Tutti gli oggetti sono stati ricercati e acquistati dal collezionista abruzzese. Grazie al Comandante Di Toma il Museo si può visitare normalmente il sabato e la domenica e nelle più importanti festività dell’anno, per altri giorni della settimana si può prendere l’appuntamento telefonando al numero 3383815789.

Durante le visite, ingresso ad offerte libere, è sempre presente il Presidente Di Toma, una persona, esperta e preparata, sempre disponibile a fare da guida e rispondere a tutte le domande dei turisti.

Il Museo per la sua importanza storica durante l’arco dell’anno è  visitato da migliaia di persone, studenti compresi. Il Museo Storico di Capestrano è per tutti i visitatori una memoria di fatti storici, di racconti e di vita vissuta. Dopo la visita di questo Museo ci si rende più consapevoli di come i nostri avi hanno combattuto e sofferto donando la propria la vita per la Patria, la nostra Italia, nel territorio del Piave nella guerra del 15/18 oppure hanno vissuto gli avvenimenti tragici della II Guerra Mondiale.

Capestrano è un paese che vanta altre importanti meraviglie: il Guerriero Di Capestrano, (simbolo dell’Abruzzo), il Convento e la casa di San Giovanni da Capestrano, il Castello Piccolomini, il vecchio Borgo, la chiesa di San Pietro Oratorium, il Sagrato dedicato al Milite Ignoto,  la sorgente del fiume  Tirino  la diga di Capodacqua, e tante altre meraviglie antiche e moderne che fanno del paese Abruzzese una meta ambita del turismo di massa.

Capestrano inoltre grazie ai numerosi percorsi  ( molti in salita) offre a tutti gli amanti dello sport, di tutte le discipline la possibilità di tenersi in forma in attesa della fine del periodo di  pandemia  e ripartire con le gare.

Venite a Capestrano che vi divertirete, sport, cultura, storia, ambiente, accoglienza, strutture ricettive, specialità gastronomie  vi aspettano  per una felice e tranquilla vacanza, o per una breve escursione.

Luoghi da visitare

Capestrano è situato in punto strategico dell’Abruzzo: a pochi chilometri dall’Aquila, Pescara, Sulmona, Scanno, Popoli Città dell’acqua e dall’Ingegnere Corradino D’Ascanio  dell’inventore della Vespa (Piaggio)  dal Gran Sasso d’Italia, e dalla Maiella,  dal  Santuario di San Gabriele, e di Santo Nunzio di Pescosansonesco.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti