‘Re-school’, il progetto di Legambiente Lazio e Reware per sottrarre computer ai rifiuti e donarli alle scuole

Appuntamento giovedì 28 novembre 2013 all'Istituto Sibilla Aleramo in via Cipriano Facchinetti 46
Redazione - 27 Novembre 2013

computerParte domani, giovedì 28 novembre 2013 “Re-school”, l’iniziativa di Legambiente Lazio e Reware per sottrarre ai rifiuti computer dismessi dalle aziende al fine di donarli alle scuole. All’Istituto Sibilla Aleramo, in via Cipriano Facchinetti 46,  la cui aula di informatica è stata oggetto di atti di vandalismo lo scorso anno, alle ore 9, verranno consegnati i primi ‘pc verdi’, computer risistemati e messi a disposizione dei ragazzi.

L’iniziativa, nata all’interno dell’accordo di partenariato tra Legambiente Lazio e Reware, cooperativa e impresa sociale che svolge attività di recupero di computer a scopo ambientale, si propone da un lato di ridurre la quantità di RAEE che finiscono nelle isole ecologiche e che, per complessità, sono tra i più inquinanti e spesso difficili da gestire, dall’altro di migliorare l’informatizzazione delle scuole che faticano sempre di più a dotarsi di apparecchiature informatiche.

Parteciperanno: Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio; Nicolas Denis, responsabile reperimento computer e progetti speciali Reware; Estella Marino, Assessore all’Ambiente di Roma Capitale; Maddalena Gesualdi, responsabile rifiuti di Legambiente Lazio; Sante Angeloni, vicepreside dell’Istituto Sibilla Aleramo; Roberto Scacchi, direttore di Legambiente Lazio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti