Il ruolo del Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza

Le novità introdotte dal Decreto Legislativo 81/08 rafforzano la sua figura
Dottor Pietro Russo - 25 Ottobre 2013

In vista della Settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro,  che si svolgerà dal 21 al 25 ottobre, si torna a parlare di sicurezza sul lavoro per approfondire una tematica poco nota ai non esperti del settore: il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza nell’ambito della prevenzione aziendale.

Con le novità introdotte dal Decreto Legislativo 81/08 si è voluto rafforzare la figura del Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza – RLS, che dovrebbe svolgere il ruolo di “trait d’union” tra datore di lavoro e lavoratori e contribuire attivamente alla prevenzione dei rischi aziendali.

Rappresentante dei lavoratori per la SicurezzaIl Rappresentante viene eletto dai lavoratori stessi, con diverse modalità, a seconda del numero di dipendenti occupati nell’azienda. Nelle imprese che occupano non più di 15 lavoratori, il Rappresentante  viene eletto direttamente dai lavoratori al loro interno, mentre nelle aziende con più di 15 dipendenti viene eletto o designato dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali in azienda, ove esistenti.
Con la decisione di far scegliere i RLS nell’ambito delle rappresentanze sindacali, non si è certo voluto limitare la libertà decisionale dei lavoratori, ma l’intento è stato quello di rafforzare il ruolo di questa figura, che dovrebbe quindi essere sostenuta nelle organizzazioni aziendali.
Nel caso in cui all’interno delle aziende non si procede all’elezione del RLS, viene comunque nominato un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza territoriale, che esercita le medesime competenze del RLS.

Anche attraverso i vasti diritti accordati ai RLS in termini di partecipazione alla prevenzione aziendale, si è voluto rafforzare il suo ruolo di garante delle condizioni di salute dei lavoratori sul luogo di lavoro. Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza dispone, sostanzialmente, di quattro diritti fondamentali, che se correttamente esercitati, gli consentono di esercitare un’azione incisiva sul sistema di prevenzione aziendale.

  • Il diritto all’informazione: il RLS ha il diritto di ricevere le informazioni e la documentazione aziendale inerente la valutazione dei rischi e le misure di prevenzione, nonché quelle inerenti le sostanze e preparati pericolosi, le macchine e gli impianti; inoltre, egli riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza
  • Il diritto all’accesso: il RLS ha il diritto di accedere ai luoghi di lavoro.
  • Il diritto alla partecipazione: il RLS ha il diritto di essere consultato in ordine alla valutazione dei rischi, di essere consultato sulla designazione del RSPP, degli addetti al servizio di prevenzione, di essere consultato in merito all’attività di prevenzione incendi e del medico competente; inoltre, egli è consultato in merito all’organizzazione della formazione  dei lavoratori
  • Il diritto alla formazione: il RLS ha diritto ad una formazione particolare in materia di salute e sicurezza. La formazione, che non comporta oneri economici a carico dei lavoratori e avviene durante l’orario di lavoro, deve consentire al RLS di ottenere adeguate conoscenze circa i rischi lavorativi e adeguate competenze circa le tecniche di controllo e prevenzione dei rischi stessi. La formazione deve essere di almeno 32 ore, di cui 12 incentrate sui rischi specifici presenti in azienda e le misure di prevenzione e protezione adottate.

Per le aziende che devono provvedere alla formazione degli RLS, la società Labor Security srl, sita a Colli Aniene nel IV Municipio di Roma, viene incontro alle esigenze degli utenti, erogando non solo i corsi di formazione in aula, ma anche in modalità on-line.
I corsi erogati e gli attestati rilasciati da Labor Security in collaborazione con gli Organismi Paritetici, sono certificati a livello nazionale e sono validi a tutti gli effetti di legge.

Altri articoli sul mondo del lavoro, principalmente di Roma, li trovate al seguente link www.abitarearoma.net/argomenti/lavoro/.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti