Dar Ciriola asporto

Inaugurata la 7^ Dicembre.Arte “Frammento di storia dell’arte nel nostro territorio…e non solo”

Presso la sede de “La Farandola” la mostra si protrarrà fino all’ 8 dicembre 2013
di L. G. - 2 Dicembre 2013

Venerdì 29 novembre 2013 alle ore 11 presso l’Associazione Culturale “La Farandola” è stata inaugurata la 7^ edizione di Dicembre.Arte dal tema “Frammento di Storia dell’Arte nel nostro territorio…e non solo”.

Le prime 3 edizioni (2007-2008-2009) si sono svolte nella sede de La Farandola nel palazzo dell’ex Stamperia Castelli in via P. Alecce (angolo via Prenestina) in un’area urbanistica quasi a ridosso del Grande Raccordo Anulare. Le successive edizioni hanno avuto luogo presso la nuova sede dell’associazione ospitata nell’edificio scolastico dell’Istituto Comprensivo di via Pirotta 95.

Alle 11,30 si è svolta la tavola rotonda sul tema: L’arte al centro del nostro territorio dal “60 ad oggi” alla quale hanno preso parte il Maestro Franco Massimi, l’ex Presidente del V Municipio (ora IV) Ivano Caradonna, la Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Marconi-Fedro” Carla Mazzocchi, in rappresentanza del V Municipio (ex VI-VII) Anna Ianni e Leonardo Galli ex assessore alla scuola e cultura del VII Municipio (ora V). Il dibattito è stato moderato da Giuseppe Tramontana, vice presidente de La Farandola e seguito con vivo interesse dal numeroso pubblico fra cui gruppi di studenti con i loro insegnanti.

Il Maestro Franco Massimi ha parlato della “Stamperia Castelli” ideata appunto dallo scultore Enrico Castelli il quale negli anni “60 trasferisce in via P. Alecce studio e abitazione. Sede di grande spessore artistico frequentata in alcuni periodi da artisti importanti come Afro, Vespignani, Maccari, Guttuso, Morandi, Burri per farvi stampare le proprie opere. Massimi ha riferito aneddoti da lui vissuti in quel periodo e il modo in cui è riuscito a recuperare alcuni materiali esposti nella mostra allestita in questo Dicembre.Arte.

Ivano Caradonna, si è soffermato sul comune patrimonio culturale del territorio e sulle iniziative de La Farandola alle quali ha partecipato. In seguito alla drastica riduzione dei fondi per la cultura, operata dalla Giunta Alemanno, si è dimostrato indispensabile ed a volte determinante – ha affermato Caradonna – l’apporto delle sponsorizzazioni per le attività culturali.

Carla Mazzocchi ha apprezzato le tante iniziative svolte da La Farandola ed alle quali ha partecipato con docenti e gruppi di alunni delle scuole da lei dirette (scuola media Verga e Istituto comprensivo Marconi-Fedro). A tale proposito ha ringraziato per il valido apporto il Presidente Mastrantonio e l’assessore Galli dell’ex VII, dichiarandosi fiduciosa che il nuovo presidente Palmieri e il nuovo assessore Castello daranno continuità istituzionale in favore della scuola e della cultura nel territorio del nuovo Municipio V.

Anna Ianni, segretaria dell’assessore alla cultura del V municipio, innanzitutto ha espresso il rincrescimento del presidente Palmieri e dell’assessore Castello per non aver potuto partecipare alla tavola rotonda per sopraggiunti, inderogabili impegni istituzionali, pur avendo condiviso e patrocinato il progetto della 7^edizione di Dicembre.Arte.

Leonardo Galli si è soffermato sulle emozioni da lui provate negli scorsi anni nell’incontro con alcuni artisti nei loro studi nelle edizioni 2008 e 2009 di Dicembre.Arte a Palazzo Castelli ed ha ripercorso tutte le fasi delle iniziative de La Farandola, da maggio 2008 a giugno 2013, patrocinate dall’allora VII municipio, di cui due di rilievo internazionale e due di rilievo nazionale. Ha ricordato anche la settimana interculturale con la Romania, in collaborazione con la Diocesi Ortodossa d’Italia con una mostra di arredi e icone provenienti da monasteri e chiese della Romania,vestiti tradizionali e uova dipinte a mano per le festività pasquali, dibattiti interculturali con professori universitari e giornalisti.

Adotta Abitare A

Ha ricordato inoltre il concerto per il 150^anniversario dell’Unità d’Italia  al Pantheon con il pianista spagnolo Josè Luis Nieto; la mostra fotografica su Enrico Berlinguer che, oltre a celebrare un grande uomo politico, ha visto la presenza di grandi personaggi (tra i quali Roberto Benigni e Bianca Berlinguer) e dibattiti culturali con la partecipazione dei registi Ettore Scola e Carlo Lizzani; il concorso artistico e la mostra fotografica su Sandro Pertini che hanno avuto grande rilievo sia per la partecipazione di istituti scolastici di varie regioni d’Italia che per la testimonianza di importanti personalità della cultura e della politica.

Al termine della tavola rotonda, la presidente dell’Associazione Culturale “ La Farandola” Romina De Cesaris ha ringraziato tutti gli intervenuti  (istituzioni locali, scuole, relatori, ricordando che la mostra sarà aperta alle scuole ed al pubblico sino all’8 dicembre.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti