Inaugurazione del DinoPark al Maximo, un grande successo

L’appuntamento con i dinosauri prosegue fino al primo di novembre
Ambra Di Chio - 11 Ottobre 2021

“Incontri ravvicinati” è il nome dell’esperienza che si potrà vivere, fino al primo di novembre, al Centro Commerciale Maximo nel quartiere Laurentina. Durante questo primo fine settimana di apertura, complice anche il bel tempo, il DinoPark ha registrato un notevole successo in termini di visitatori.

Si tratta di un allestimento scenografico composto da 22 animali preistorici, fedelmente riprodotti a grandezza naturale che conquisteranno sia i grandi che i più piccini. Quattordici di questi esemplari, come ad esempio il Tirannosauro Rex, sono in grado di animarsi con movimenti e suoni realistici, grazie all’utilizzo della sofisticata tecnologia Animatronics.

Il punto nevralgico del DinoPark si trova negli spazi esterni del Centro Commerciale, vale a dire nella piazza che è stata recentemente intitolata alla cantautrice romana Gabriella Ferri. Questo viaggio a ritroso nel tempo prosegue però anche all’interno del Maximo, dove passeggiando lungo le gallerie ci si potrà imbattersi in altre creature preistoriche. Inoltre, qui i visitatori avranno anche l’opportunità di scattarsi un selfie con le “uova di dinosauro”.

Per rendere la visita ancora più coinvolgente, ciascuna riproduzione è corredata da un pannello informativo in cui sono riportate una serie di informazioni ed aneddoti particolari. Forse non tutti sanno, ad esempio, che il Triceratopo (conosciuto anche come “rinoceronte preistorico”) era solito far affluire volontariamente il sangue al livello del collare, in modo che assumesse un colore intenso. Questa curiosa pratica serviva sia ad intimorire i suoi avversari (tra cui spiccava il temibile T-Rex) che ad attirare le femmine durante il rituale del corteggiamento. Un’altra particolare vicenda riguarda, invece, il Celofisio: uno dei primi dinosauri ad essere apparso sulla terra. Dai resti trovati nella cavità addominale di alcuni esemplari, molti paleontologi hanno ipotizzato che questi animali preistorici si nutrissero, non solo di piccole lucertole, ma anche dei membri giovanissimi della loro stessa specie. Questa teoria è stata però recentemente messa in discussione da altri studiosi, secondo i quali i piccoli esemplari rinvenuti nella loro cassa toracica sarebbero in realtà da attribuire al Crocodilomorfo Dromomeron.

Ricordiamo che è possibile visitare il DinoPark tutti i giorni, fino al primo di novembre, durante gli orari di apertura del Centro Commerciale. L’ingresso è libero e non è necessario possedere il green pass.

 

Incontri ravvicinati – DinoPark

DOVE: Maximo Shopping CenterVia Laurentina, 865

Adotta Abitare A

QUANDO: tutti i giorni fino al primo di novembre

ORARI: dalle ore 10:00 alle ore 22:00

CONTATTI: https://maximoshopping.it/

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti