Incidente mortale sulla Metro A

Alle 9.45 si sono tamponati due convogli a piazza Vittorio

Era Alessandra Lisi la donna di trenta anni originaria di Pontecorvo in provincia di Frosinone che è deceduta questa mattina in conseguenza della collisione avvenuta tra i due convogli della Metro A alla fermata di piazza Vittorio. (Alle ore 13 rimane ancora incerto il numero delle vittime).
Molte fonti giornalistiche affermano che è morto il macchinista, ma da nostre fondi ci risulta che invece è vivo ed è stato sentito per telefono.
Oltre una cinquantina i feriti gravi (di cui 5 da codice rosso) e circa 200 i contusi.
Secondo una prima ricostruzione un convoglio ha tamponato un altro treno. Molte persone sono rimaste incastrate tra le lamiere (pochi minuti dopo le 11 i vigili del fuoco hanno dichiarato che tutti sono stati estratti dalle lamiere).
L’incidente è avvenuto all’altezza della stazione di piazza Vittorio nella tratta da Anangnina a Battistini.
Secondo testimoni “c’è ancora tanta gente là sotto” e parte del vagone che ha tamponato l’altro treno si sarebbe completamente accartocciato. Isolata la piazza, ripercussioni sul traffico. Chiusa tutta la linea A, navette sostitutive.

10.59 – ”Il treno della metropolitana che proveniva da Furio Camillo è partito con i semafori rossi, di solito credo bisogna aspettare il verde ma in questo caso sono sicuro di aver visto il rosso”. Lo ha raccontato Simone Saltarelli, uno dei feriti nell’incidente. I passeggeri raccontano di uno scontro ”pazzesco”, di moltissimo fumo e di un terribile impatto. (TgCom)

Versione confermata da Fabiano De Santis al Tg1 alle ore 11.30 che era proprio nelle vicinanze della cabina del treno che ha tamponato “perché mi piace, quando posso, mettermi davanti per vedere attraverso la cabina di pilotaggio… ho visto tutto… non frenavamo e mi sono ritratto indietro qualche istante prima della collisione e cosi non sono finito sotto le lamiere”. 

La linea A della metropolitana resterà interrotta tra “Ottaviano”  e “Colli Albani” anche il 18 ottobre mattina. In attesa del suo ripristino, previsto – salvo complicazioni – per la giornata di domani, a partire dalle 5.30 è stato predisposto un servizio di bus sostitutivi tra le stazioni di “Ottaviano” e “Colli Albani”.
Lo ha deciso il Campidoglio e l’assessorato alla Mobilità.
Oltre ai bus necessari al funzionamento della normale rete del trasporto pubblico romana, quindi, saranno in strada 110 vetture aggiuntive. Uno sforzo consentito soprattutto grazie all’impegno volontario degli autisti.
La linea, denominata “Ottaviano-Colli Albani” seguirà, tra queste due stazioni della linea A della metropolitana, il percorso delle navette serali MA1 e MA2 fermando nei pressi delle uscite delle stazioni della “linea rossa”.
Comunicano Atac Spa, Met.Ro. Spa e Trambus Spa.

Catering a Roma

 

Per caso, il 17 ottobre, nella stazione di piazza Vittorio

Testimonianza e riflessioni di un lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati