IV Festa dell’Arcobaleno “Io non ho paura dei colori”

Il 18 e il 19 maggio presso la biblioteca comunale “Sandro Onofri” di Acilia e il Parco della Madonnetta
di Tania Servidei - 14 Maggio 2012
La Festa dell’Arcobaleno – “Io non ho paura dei colori”, il tradizionale appuntamento sull’intercultura promosso da Ciao onlus – Scuola di italiano ‘Effathà’ e in collaborazione con Biblioteche di Roma, Comitato Amici della Madonnetta, Parco della Madonnetta, Rete Legami, Rete Scuole Migranti, quest’anno si terrà il 18 e il 19 maggio presso la biblioteca comunale “Sandro Onofri” di Acilia e il Parco della Madonnetta.
Giunta alla quarta edizione, la manifestazione, che vanta il contributo di Fondazione Roma Terzo Settore e il patrocinio di Provincia di Roma e del Municipio XIII, vuole essere una testimonianza e al tempo stesso una proposta concreta di come culture ed esperienze diverse possano incontrarsi, convivere e arricchirsi reciprocamente, costruendo una comunità di cui tutti sono chiamati in ugual modo ad essere protagonisti.
La Festa dell’Arcobaleno è un percorso che ha come obiettivo finale quello di definire un’idea di cittadinanza plurale dove il cittadino è colui che decide di arricchire la propria appartenenza alla comunità con i valori dell’incontro, dell’apertura e dell’accoglienza. Dunque il cittadino è la persona che, a prescindere dal luogo di provenienza, attraverso il proprio lavoro, il proprio impegno, la propria esperienza di vita, decide di essere protagonista nella vita della comunità.
“Siamo convinti che l’immigrazione – ha affermato Emiliano Boschetto, presidente dell’associazione Ciao onlus – possa diventare una grande ricchezza per la società a condizione che non si riduca a mera coesistenza spazio-temporale e a un reciproco sopportarsi, bensì diventi relazione, incontro  e condivisione, faticosa e appassionante costruzione di linguaggi nuovi e di spazi comuni sui quali costruire insieme una ‘nuova cittadinanza’". “Il primo ambito indispensabile per tracciare questa idea di società – ha concluso il presidente Boschetto – è quello dei diritti, così in quest’edizione, oltre alla tradizionale festa nel parco, vogliamo proporre un momento specifico di riflessione sul tema del rispetto dei diritti umani, le fondamenta imprescindibili per la realizzazione di qualsiasi progetto di convivenza civile”.   Programma della IV Festa dell’Arcobaleno     Venerdì 18 maggio – Biblioteca Sandro Onofri, Via Umberto Lilloni 39 ad Acilia Ore 21.00 proiezione del documentario “Mare Chiuso” di Andrea Segre e Stefano Liberti ore 22.00 dibattito “L’Italia che respinge, l’Italia che accoglie” con il deputato Andrea Sarubbi A seguire degustazione offerta da “La cantina socievole” e presentazione del corso “Cucina Socievole”, esperienza nata dall’incontro fra lo chef Mauro Sgrosso e gli studenti della scuola di italiano “Effathà”.   Sabato 19 maggio – Parco della Madonnetta, Via Bruno Molajoli ad Acilia “Io non ho paura dei colori” h. 15.00 – Animazione per bambini, musica, stand delle associazioni h. 17.00 – “Un luogo (non)comune”, viaggio nel territorio attraverso gli occhi dei migranti accompagnati dall’Orient Express –  gruppo artistico degli studenti della Scuola d’italiano h. 18.00 – “Giro del mondo in 80 piatti” – aperitivo multietnico offerto dagli studenti della Scuola d’italiano e dai negozianti del quartiere h. 18.30 –  Pink Puffers – brass band, in concert   Per informazioni: www.ciaoweb.org  

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti