L’Arcivescovo Mons. Angelo De Donatis alla Festa di San Leone al Prenestino

Ha pregato con  i fedeli della Parrocchia in occasione della Festa del santo patrono
Aldo Zaino - 13 Novembre 2017

Dal 5 al 10 novembre 2017 nella Parrocchia di S. Leone al Prenestino si sono svolti i festeggiamenti liturgici del santo patrono, l’evento ha avuto importanti momenti di unione e di preghiera:

il giorno 5 novembre Conferimento del Sacramento, della Cresima ai giovani della parrocchia, Santa messa celebrata da S. Ecc. Mons. Giuseppe Marciante.

Il 6 S. Messa celebrata da P. Mario Trainotti.

Il 7 incontro con gli anziani e Santa Messa celebrata da P. Mario Trainotti .

I’8 incontro con le famiglie e i ragazzi della parrocchia S Messa Celebrata da S. Ecc. Mons. Gianrico Ruzza.

Il  9 incontro con i giovani S Messa celebrata da Don Antonio Magnotta

Sabato 10 ultimo giorno di festa alle 18.00 Santa Messa Solenne in onore del santo patrono, celebrata dall’Arcivescovo Mons. Angelo De Donatis (nuovo Vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma) coadiuvato dal Parroco Don Vito Di Nuzzo, Sacerdoti e diaconi della Parrocchia. Il coro della Parrocchia diretto da Daniela Ciccaroni ha cantato nelle fasi salienti della S. Messa.

Durante l’omelia Mons. De Donatis ha ricordato ai fedeli che affollavano la chiesa  la figura di S. Leone I, Detto Magnu (il Grande) dott. e Papa della Chiesa, elevato alla Cattedra di Pietro nel 440 (secondo gli storici) S. Leone I fu un grande Papa e regnò per circa per 21 anni. Nel suo Pontificato, ha aggiunto l’Arcivescovo, ha fatto grande cose per la Chiesa.

Al termine  della Messa Don Vito ha presentato all’Ospite tutti i suoi collaboratori, l’incontro si prolungato per molto, ritardando la consegna delle castagne verso i parrocchiani. Come tradizione nell’ambito dei festeggiamenti di S Leone il Parroco, Don Vito ha offerto ai parrocchiani, castagne e vino brulé, un pensiero molto gradito dai fedeli.

Oltre al programma civile e religioso ha avuto un grande successo la mostra dei 17 pittori e scultori allestita per il quinto anno consecutivo dalla Curatrice Maria Cruciani nei corridoi che affiancano il meraviglioso chiostro della Parrocchia. Le opere dal soggetto suggerito dal Parroco Don Vito dal tema “l’adolescenza… quale futuro?”


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti