Lazio-Spal 5-1: tutto troppo facile

La Lazio con un primo tempo perfetto ha strapazzato anche la Spal. Cronaca, pagelle, tabellino e video sintesi
Marco Savo - 2 Febbraio 2020

La Lazio dopo il pari nel derby è tornata a vincere in Serie A e contro la Spal all’Olimpico, nella 3^ giornata di ritorno della Serie A Tim 2020. I biancocelesti hanno replicato la prestazione offerta contro la Sampdoria, rifilando cinque goal anche agli emiliani che all’andata avevano battuto gli uomini di Inzaghi. La vittoria è arrivata con una facilità disarmante, tant’è che il primo tempo è terminato 4 a 0, grazie alle doppiette di Ciro Immobile e Felipe Caicedo.

Immobile-Caicedo boom boom!

Lazio-Spal 5-1Il bomber laziale, senza l’apporto di Correa infortunato, ha aperto le marcature al 3’, al 16’ il suo partner d’attacco ha raddoppiato, dopo il palo colpito dall’ex di turno Manuel Lazzari.

Il tris ha portato la firma di Immobile che al 29’ si è preso beffa di Berisha e con un pallonetto da posizione defilata ha fatto goal. Il domino laziale nel primo tempo è stato imbarazzante tant’è che al 38’ Caicedo ha calato il poker. I due attaccanti laziali hanno duettato alla perfezione ed hanno infilato la difesa avversaria con estrema facilità, permettendo a Caicedo di siglare un goal apparentemente semplice.

Prima gioia

Lazio-Spal 5-1Nella ripresa Inzaghi ha deciso di dare fiducia al baby Adekanye al posto di Caicedo, che al 58’ ha siglato il suo primo goal in Serie A.

L’azione del quinto goal è partita dai piedi di Milinkovic-Savic che al ridosso dell’area di rigore ha servito una palla d’oro per Lazzari, che a sua volta ha fornito l’assist ad Adekanye.

Sul 5-0 la gara è stata pura accademia con la Lazio che ha mollato la presa sull’avversario ed ha concesso il goal della bandiera a Missiroli.

Le pagelle di Lazio-Spal 5-1

Strakosha 6 – La gara è stata molto tranquilla e nelle due volte in cui è stato impegnato ha risposto presente.

Bastos 6 – Aveva un po’ di ruggine sulle gambe, palesando qualche errore difensivo. Nella ripresa si è fatto vedere in avanti con un dribbling ubriacante.

Acerbi 7 – Concentrazione massima anche in una gara apparentemente facile. Con 11 Acerbi in campo si potrebbe per davvero parlare di obiettivo scudetto.

Lazio-Spal 5-1Radu 6 – Ha sbagliato poco o nulla in una gara che la Lazio ha avuto sempre in controllo.

72′ Vavro 6 – Inzaghi gli ha dato una chance con il risultato ampiamente al sicuro.

Lazzari 7.5 – Avrebbe meritato il goal contro la sua ex squadra. Sulla destra ha fatto quello che ha voluto. Il secondo goal è arrivato dopo che ha colpito il palo, nella ripresa ha fornito l’assist per la prima rete in Serie A di Adekanye.

Milinkovic 7 – Un gigante, ha spadroneggiato a centrocampo.

Leiva 7 – Ha intercettato qualsiasi pallone che è passato dalle sue parti, giocando in scioltezza.

Luis Alberto 7 – Non ha sbagliato un passaggio, tant’è ogni sua giocata si è trasformata in una potenziale palla goal.

Lulic 6.5 – Non si è risparmiato neanche per un minuto, festeggiando con una vittoria la sua 350esima presenza con la maglia della Lazio.

61′ Jony 6 – Mezzora in campo, in cui ha permesso a Lulic di rifiatare.

Caicedo 7.5 – Ha un’intesa pazzesca con Immobile. Al tandem d’attacco sono bastati 45’ per battere la povera Spal. Il panterone ha siglato il secondo e quarto goal del match e nella ripresa ha lasciato spazio al giovane compagno.

48′ Adekanye 7 – Questa gara se la ricorderà a lungo. Dopo il primo tempo scintillante Inzaghi ha buttato dentro il giovane nigeriano che non pago del risultato ha trovato il suo primo goal in Serie A.

Immobile 8 – 25 goal in Serie A, doppietta anche contro la Spal. Al 3’ ha sbloccato la gara da rapace dell’area di rigore. Alla mezzora ha messo dentro un pallonetto incredibile da posizione defilata.  Con un Ciro così si può sognare.

Lazio-Spal 5-1All. Simone Inzaghi 8 – La sua Lazio è perfetta, si è inceppata solo nel derby ma del resto contro la Spal si è confermata una macchina da guerra. Nelle prossime settimane ci sarà da stringere i denti perché dal mercato di gennaio non sono arrivati i ricambi richiesti. La Champions era e rimane l’obiettivo primario!

SPAL

Berisha 4,5; Tomovic 5, Felipe 5 (67′ Zukanovic 6), Bonifazi 4,5; Strefezza 5,5, Castro 5 (75′ Valdifiori 6), Missiroli 6, Dabo 5 (70′ Murgia 6), Reca 5,5; Floccari 5, Di Francesco 5. All. Leonardo Semplici 5.

Arbitro: Antonio Giua (sez. di Olbia) 6.5.Lazio-Spal 5-1

Il tabellino di Lazio-Spal 5-1

Marcatori: 3′, 29′ Immobile (L), 16′, 38′ Caicedo (L), 58′ Adekanye (L), 65′ Missiroli (S).

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu (72′ Vavro); Lazzari, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto, Lulic (61′ Jony); Caicedo (48′ Adekanye), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Silva, Marusic, Parolo, Minala, D. Anderson, A.Anderson, Lukaku. All. Simone Inzaghi

SPAL (3-5-2): Berisha; Bonifazi, Felipe (67′ Zukanovic), Tomovic; Strefezza, Castro (75′ Valdifiori), Missiroli, Dabo (70′ Murgia), Reca; Floccari, Di Francesco. A disp. Letica, Thiam, Vicari, Tunjov. All. Leonardo Semplici

Arbitro: Antonio Giua (sez. di Olbia). Assistenti: Santoro – Villa. IV uomo: Volpi. V.A.R.: Guida. A.V.A.R.: Fiorito.

NOTE. Ammoniti: 43′ Milinkovic (L), 61′ Di Francesco (S), 80′ Missiroli (S). Recupero: 2′ pt.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti