Spal-Lazio 2-1: prima sconfitta meritata

La Lazio dopo un primo tempo positivo ha mollato nella ripresa ed ha subito la prima sconfitta stagionale. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 16 Settembre 2019

La Lazio già alla terza giornata del nuovo campionato, sul campo della Spal, ha subito la prima sconfitta stagionale. A Ferrara sono emersi molti dei limiti della compagine biancoceleste, che hanno causato l’ottavo posto finale dello scorso campionato e che il mercato ha risolto in minima parte.

Perciò per conquistare il quarto posto ci sarà da pedalare, ed i proclami di vittoria degli adulatori della Società non devono far distorcere lo sguardo dalla realtà.

A proposito di mercato in questo match Inzaghi ha confermato di non fidarsi del nuovo acquisto di Vavro, annunciato dai soliti come un grande difensore, preferendogli addirittura Patric che proprio in questo campo nello scorso campionato causò il penalty che condannò i capitolini alla sconfitta.

Per quanto riguarda la cronaca della gara la Lazio, dopo un primo tempo, terminato in vantaggio con la rete di Immobile su rigore, ha mollato nella ripesa subendo la rimonta dei padroni di casa con Petagna, culminata con la rete della vittoria di Kurtic al 92’.

Lazio sciupona

La Lazio in trasferta è stata seguita da quasi 1.500 tifosi provenienti dalla Capitale, mentre in campo Inzaghi ha buttato nella mischia il duo d’attacco Immobile-Caicedo.

In difesa al posto dell’infortunato Luiz Felipe il mister ha optato per Patric e non per Vavro, segno evidente che il mercato non ha posto rimedio alle lacune difensive della passata stagione.

La Lazio è partita forte ed al 10’ Caicedo ha colpito il palo esterno. Poco dopo l’attaccante si è conquistato un penalty, causando il tocco di mano di Tomovic che l’arbitro Calvarese ha rivisto al VAR.

Spal-Lazio 2-1Sul dischetto ha trasformato Ciro Immobile, in stato di grazia e rivitalizzato anche dal goal in Nazionale.

La Lazio dopo il vantaggio ha avuto parecchie chance per portarsi sul 2 a 0 ma sprecandole davanti alla porta degli emiliani.

Atteggiamento negativo

Nella ripresa la Lazio è scesa in campo molle, certa di poter vincere facilmente questa gara. Inzaghi ha buttato nella mischia Vavro per Patric, convinto di poter gestire il match ma al 63’ è stato punito da Petagna che con un gran goal ha pareggiato i conti.

Spal-Lazio 2-1Sul 1-1 il mister laziale ha inserito Milinkovic e Correa per Leiva e Caicedo ma l’inerzia del match non è cambiata e con il passare dei minuti i padroni di casa sono andati più di una volta vicini al sorpasso.

Al 92’ il goal vittoria è arrivato: contropiede degli uomini di Semplici, il primo tiro è stato ribattuto da Acerbi, il secondo di Kurtic è entrato dentro per il 2-1 che ha condannato la Lazio alla prima sconfitta stagionale.

Le pagelle di Spal-Lazio 2-1

LAZIO

Strakosha 5 – Sui goal subiti non è stato irresistibile.

Patric 5 – È tornato sul luogo del delitto dimostrando ancora una volta di non essere all’altezza. Purtroppo Inzaghi è stato quasi costretto a mandarlo in campo in mancanza di alternative valide.

48′ Vavro 5 – Se un Patric qualsiasi gli soffia il posto da titolare…

Acerbi 6 – Per fortuna in campo c’è il leone Acerbi che in qualche modo riesce a nascondere le lacune dei compagni di reparto.

Radu 5.5 – Come i suoi compagni di squadra è calato nella ripresa.

Lazzari 6 – L’ex della partita ha mostrato delle cose buone soprattutto nel primo tempo mentre nella ripresa il suo ex allenatore gli ha preso le misure e l’ha neutralizzato.

Parolo 6.5 – In qualche modo ha fatto parte dell’azione che causato il penalty trasformato da Immobile. Ha chiuso la gara nel ruolo di regista.

Leiva 6 – Nel primo tempo ha giocato con grande generosità, purtroppo anche lui nella ripresa non è sceso in campo.

68′ Milinkovic 5 – Il suo ingresso in campo non ha prodotto l’effetto sperato da Inzaghi e dai tifosi laziali.

Luis Alberto 5.5 – Nel primo tempo ha dimostrato di essere particolarmente ispirato ma nella ripresa il buio totale.

Lulic 5 – Come al solito è stato parecchio generoso ma purtroppo ha corso tanto a vuoto.

Caicedo 6.5 – Il suo impatto alla gara è stato esaltante, un palo ed un rigore conquistato.

68′ Correa 5 – Il suo apporto alla gara è stato quasi nullo.

Immobile 6 – Ha trasformato il penalty ma poi non gli è mancato il guizzo giusto per fare qualche altro goal.

Spal-Lazio 2-1All. Simone Inzaghi 5 – La sua Lazio con questo atteggiamento non va da nessuna parte. Pensare di gestire la gara accontentandoti dell’1-0 è stato un errore madornale. Dal mercato poi non è arrivato l’aiuto sperato.

SPAL

Berisha 6,5; Cionek 6,5, Vicari 6, Tomovic 5 (Felipe 6); D’Alessandro 5.5 (Sala 6), Murgia 6, Missiroli 6, Kurtic 7, Reca 4.5 (Strefezza 6,5); Di Francesco 6,5, Petagna 7. All. Leonardo Semplici 6,5.

Arbitro: Gianpaolo Calvarese (sez. Teramo) 6Spal-Lazio 2-1

Il tabellino di Spal-Lazio 2-1

Marcatori: 17′ rig. Immobile (L), 63′ Petagna (S), 91′ Kurtic (S)

SPAL (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic (80′ Felipe); D’Alessandro (73′ Sala), Murgia, Missiroli, Kurtic, Reca (62′ Strefezza); Di Francesco, Petagna. A disp. Thiam, Letica, Igor, Valdifiori, Jankovic, Valoti, Floccari, Paloschi, Moncini. All. Leonardo Semplici.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (48′ Vavro), Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Leiva (68′ Milinkovic), Luis Alberto, Lulic; Caicedo (68′ Correa), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Bastos, Silva, Marusic, Cataldi, Berisha, Jony, André Anderson. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Gianpaolo Calvarese (sez. Teramo). Assistenti: Schenone – Bresmes. IV uomo: Ghersini. V.A.R. Aureliano. A.V.A.R. Di Iorio

NOTE. Ammoniti: 16′ Tomovic (S), 26′ Patric (L), 51′ Missiroli (S), 64′ Strefezza (S), 79′ Radu (L), 85′ Felipe (S), 89′ Acerbi (L). Recupero: 7′ pt.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti