Liberarsi dell’olio vegetale esausto? Ora si può anche al mercato Colli Aniene

Il servizio è gratuito ed è offerto da una ditta privata la Leaftech Solution. Che si sostituisce all’AMA
Federico Carabetta - 9 Giugno 2020

Finalmente è più facile liberarsi dell’olio vegetale esausto delle nostre cucine di casa (in termini poveri l’olio di cucina dopo la frittura): un apposito raccoglitore è stato infatti recentemente posizionato all’interno del Mercato rionale Colli Aniene in Viale Sacco e Vanzetti 15.

Si verifica, in pratica, che una ditta privata riesca a trarre utili laddove l’AMA, pur più che adeguatamente pagata, tra l’indifferenza del Comune di Roma, non reputa di primaria importanza il problema, non rendendo facilmente accessibile ed economico in tutti i sensi l’operazione: l’utenza, con conferire l’olio usato dovrebbero raggiungere la più vicina isola ecologica spendendo tempo e denaro. Cosicché molti sono coloro che non potendo fare di meglio, gettano l’olio di cucina nel lavandino. Una maniera questa che causa danni enormi sia a livello economico che ambientale. L’olio infatti danneggia gli impianti di depurazione (laddove esistono) oppure, in assenza di depurazione finisce nei fiumi o nei laghi e, un solo litro d’olio è in grado di formare una pellicola grande quanto un campo da calcio, rendere non potabile un milione di litri d’acqua cioè circa la quantità consumata da un individuo in 14 anni.

Tornando al contenitore di olio esausto al mercato rionale Colli Aniene, è lì posizionato mediante un accordo tra Leaftech Solution e il Presidente del mercato, ed è usufruibile da tutti per smaltire in modo corretto il proprio olio esausto vegetale.

Fresco Market
Fresco Market

Il servizio è completamente GRATUITO; contenitori analoghi sono già in alcuni condomini di Colli Aniene, a Casal de’ Pazzi e nei pressi di Viale Marx e Leaftech Solution è disponibile a posizionarli in altri condomini che lo richiedessero.

 

Federico Carabetta


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti