L’Inferno di Dante Alighieri nei pannelli del Maestro Benedetto Robazza

Esposizione gratuita dei pannelli raffiguranti i trentaquattro canti, nei pressi di Castel Sant'Angelo dal 19 al 25 maggio
di Riccardo Faiella - 19 Maggio 2010

Diciotto pannelli in marmo-resina lavorati ad alto rilievo, che racchiudono, in 90 mq, i trentaquattro canti dell’Inferno di Dante Alighieri. Mercoledì 19 maggio alle 16.30, si inaugura nei pressi di Castel Sant’Angelo, a largo Giovanni XXIII, la grande mostra sull’Inferno di Dante Alighieri, dello scultore Mario Benedetto Robazza.

L’esposizione, gratuita, in calendario fino al 25 maggio, ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Roma. Manager, sponsor e promotore è Roma Uno Tv di Fabio Esposito, il quale, insieme a Roma Uno Italia Production, sta curando il tour che porterà in giro per il mondo l’opera di Robazza.

Il Maestro, trasteverino di nascita, dall’infanzia molto dura passata attraverso gli stenti della Seconda Guerra Mondiale, è ormai cittadino acquisito di Rocca Priora. Infatti, pur avendo lo studio in via Merulana 183, a Roma, Robazza vive e lavora da lungo tempo nella cittadina dei Castelli Romani, dove viene considerato uno del posto. Non a caso Giuseppe De Righi, Presidente della Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, con enfasi dichiara: «Siamo orgogliosi che un nostro concittadino sia così apprezzato e stimato nella Capitale e altrove. Personalmente non mancherò all’inaugurazione e invito tutta la comunità locale a fare altrettanto. Al Maestro i migliori auguri per il suo importante impegno».

In effetti Robazza è conosciuto in tutto il mondo per le sue opere sempre caratterizzate da una grande forza espressiva. Ha lavorato molti anni negli Stati Uniti realizzando sculture per la Casa Bianca e per famosi personaggi come Frank Sinatra. In Italia Papa Woityla gli commissionò personalmente un suo busto. La sua carriera artistica è costellata di premi e riconoscimenti. Non sono mancati incarichi di prestigio, come la vice-presidenza dell’Accademia Internazionale di Arte Moderna. Recentemente, lo scorso 17 aprile, è stato intervistato dalla Rai per la storica trasmissione Sereno Variabile. Nel servizio è andato in onda un contributo sulla scultura dantesca in mostra da oggi a Roma e sulle altre opere che adornano le strade e le piazze di Rocca Priora, di cui il Maestro ha fatto dono all’Amministrazione comunale.

L’opera di Benedetto Robozza è unica al mondo nel suo genere. Descrive con tecnica precisa e notevole senso interpretativo il capolavoro di Dante Alighieri.

La mostra nelle vicinanze di Castel Sant’Angelo rappresenta un’importante occasione per vedere l’Inferno dantesco con un altro punto di vista, guidati dalla lente artistica e dal genio interpretativo del Maestro Mario Benedetto Robazza.

Oltre al Maestro interverranno Federico Mollicone (Presidente della Commissione Cultura del Comune di Roma) e Francesco Marcolini (Presidente di Zètema Progetto Cultura).


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti