Metro C, al via il countdown per l’apertura della tratta Centocelle-Lodi

Improta: "Dal 29 giugno in poi ogni domenica è buona". Nel futuro della terza linea di Roma l'arrivo fino alla Farnesina
Redazione - 21 Maggio 2015

Al via il conto alla rovescia per l’apertura della tratta della Metro C da Centocelle a Lodi. “Dal 29 giugno in poi si può aprire – ha affermato l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Guido Improta – Di solito l’esercente tende a far aprire la metro in un giorno di festa. E il 29 è San Pietro e Paolo. Scherzi a parte, dopo quella data ogni domenica è un giorno buono per aprire.

Abbiamo avviato il pre-esercizio da Centocelle a Lodi – ha spiegato Improta – Non prevedo problemi di natura tecnica ma di natura amministrativa legati al fatto che le nuove stazioni sono molto in profondità. Ci sono infatti 80 scale mobili che devono essere collaudate e per ogni impianto c’è bisogno di un decreto ad hoc da parte della Regione Lazio”.

Stazione Metro C Gardenie7In attesa dell’inaugurazione già si prevede il futuro della terza linea della metro della Capitale. Questa volta a comunicare i prossimi appuntamenti è il presidente di Roma Metropolitane Paolo Omodeo Salè, che durante la riunione della Commissione speciale sulla Metro C ha annunciato: “A metà del 2016 aprirà la stazione San Giovanni, mentre nel 2021 è previsto l’arrivo fino ai Fori imperiali”.

Queste le tappe sicure. Ancora in discussione, invece, cosa succederà dopo Fori Imperiali come dichiara lo stesso Improta: “La tratta immaginata arrivava fino ad Ottaviano. E quello è il progetto che abbiamo presentato al ministero. Ma in vista delle Olimpiadi possiamo pensare di arrivare fino alla Farnesina. In questo modo – continua l’assessore – sarà collegata la zona dello stadio Olimpico che potrebbe ospitare nei suoi parcheggi i pullman nei giorni lavorativi diventando un mega stallo. Questo eviterebbe ai bus turistici di entrare in centro”.


Commenti

  Commenti: 1


  1. Bravissimi e complimenti,naturalmente non so neanche a chi… ora finalmente tutta Roma,potrà vedere lo sfacelo architettonico di P.zza dei Mirti- ridotta soltanto ad uno schifo di parcheggio che blocca il regolare passaggio delle auto e se qualche pedone si avventura per caso ad attraversare la rotatoria, rischia la vita!

Commenti