Municipio VII e le sue strade dissestate

La denuncia di Emanuele Falcetti del Circolo Tuscolano FDI
Redazione - 2 Febbraio 2021

“Roma come Bagdad. una città in degrado, disservizi continui perpetui a danno dei residenti e quando facciamo il punto della situazione vediamo solo urgenze. Il caso delle voragini, le caditoie ostruite da detriti, strade piene di buche. Segno di una manutenzione carente e inesistente. La situazione non cambia sia sulla grande viabilità che sulla viabilità locale. Municipio e Comune pertanto la stessa cosa. La situazione del manto stradale è vergognosa.  Completamente logorato ovunque. Sembra di essere in una città bombardata”.

Così Emanuele Falcetti del Circolo Tuscolano FDI.

“La Romanina, quartiere del Municipio VII, – prosegue Falcetti – è gestito oggi dalla Presidente Lozzi, uscita dal M5S, e la sua giunta e, in questo momento, proprio lei, con la sua lista civica vuole fare la rivoluzione. Ma di rivoluzione c’è ben poco.

Vedi il caso di via Scimonelli, strada che doveva essere rifatta con tanto di cartelli a dicembre. Il suo rifacimento è consistito in due “rattoppamenti”. Oppure Via del Ponte delle Sette Miglia, via Raffaele Garofalo, via Gregoraci.

Non si può fare campagna elettorale sulla spalle della gente proclamando di aver provveduto quando di fatto non è così.

La Romanina aspetta il rifacimento del manto stradale da quattro anni, promesse che ad oggi non sono state mantenute.

Basti pensare alle voragini di via Barzilai per mancata manutenzione, oppure alle caditoie sempre di Via Barzilai ormai ostruite da tempo”.

Pubblicità elettorale Regionali 2023
Titanio Leonardo Cesarini

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti