“Non notizia”: il sostanziale abbandono nel territorio del Quartiere Prampolini

La denuncia e la documentazione fotografica di un residente
Redazione - 26 Dicembre 2020

“Gentile Redazione, vi prego di pubblicare una “non notizia”: lo stato di sostanziale abbandono nel territorio del Quartiere Prampolini! Riguardo alla raccolta rifiuti, nulla è cambiato nell’arco di questi anni, ed anche le Feste Natalizie 2020, in barba al COVID, ci stanno deliziando col solito gentile omaggio da parte dei Responsabili dell’Amministrazione Municipale e dei Pubblici Servizi: tanta, tanta monnezza attorno ai cassonetti stradali, che nessuno si preoccupa di spalare, malgrado siamo ormai al 26 dicembre… Negli anni passati lo facevano i volontari di quartiere, ma ora la pandemia suggerisce cautela a noi che non siamo dotati degli appropriati strumenti… e la monnezza resta là, appoggiata ai cassonetti, a marcire e ad essere sparsa dagli uccelli o dalle folate di vento!”

La denuncia è di Carlo Falco, un residente che già in passato, tramite il nostro giornale e non solo, ha stigmatizzato la situazione in cui versa da anni il quartiere.

“Altra “non notizia”, – aggiunge Falco – l’assenza di un servizio stabile di spazzamento delle strade del quartiere: ogni tanto  alcuni disperati volontari danno una pulita, ma con molta paura di esporsi al rischio covid, per le stesse ragioni di cui sopra: non siamo dei professionisti del servizio di nettezza urbana, e lo facciamo solo per tentare di salvarci dalla noncuranza di chi invece dovrebbe occuparsene.

“Ultima “non notizia” – denuncia Falco -: la mancata ultimazione della strada di raccordo fra via prampolini e l’area del centro commerciale Esselunga: si invia foto che testimonia come i mancati lavori, fermi ormai da due anni, hanno trasformato la zona ai margini del cantiere, in particolare lato “Esselunga”, in una discarica a cielo aperto!”

“Ora – conclude Carlo Falco – io penso che le “non notizie” a volte facciano più rumore delle notizie di cronaca, soprattutto quando raccontano l’abbandono di un territorio, e l’incapacità dei Responsabili politici nonché dei Responsabili dei Servizi, chiamati a governarlo. A mio parere queste “non notizie” permettono all’opinione pubblica di valutare in modo più consapevole come la nostra classe dirigente politica ed amministrativa ha svolto il suo ruolo in questi anni!

Serenella

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti