Municipi: ,

Nuovi percorsi cicloturistici ai margini della città

Nell’Agro Romano, nei parchi e riserve naturali. Verso una piattaforma digitale turismo sostenibile

Nuovi percorsi cicloturistici nei territori esterni dell’Urbe: nell’Agro Romano, nei parchi e nelle riserve naturali. Segnaletica univoca per tutti gli itinerari e una mappa interattiva per turisti e cittadini. E’ quanto prevede una memoria approvata dalla Giunta Capitolina, in cui si chiede a Dipartimenti e uffici di individuare percorsi già esistenti e nuovi percorsi per promuovere il turismo sostenibile ai margini del territorio comunale, in connessione con la rete ciclabile-pedonale esistente o in via di realizzazione. In una seconda fase è prevista l’istituzione di una piattaforma digitale che comprenda tutte le aree pedonali e ciclabili e una mappa interattiva dei percorsi, con l’indicazione di tutti i siti di interesse culturale e turistico.

Tramite la Consulta Cittadina per la Sicurezza Stradale e la Mobilità Sostenibile, si comincerà avviando un tavolo per la ricognizione di tutti i percorsi esistenti. Parallelamente, sarà aperto il confronto con tutti gli enti di competenza, coinvolgendo anche la Regione Lazio, per definire ogni passo necessario a “istituzionalizzare” gli itinerari ad oggi senza titolo amministrativo. Si passerà quindi alla realizzazione del progetto complessivo. Questo comprenderà, tra l’altro, una segnaletica univoca per tutti i percorsi, nel rispetto del regime di tutela delle aree.

“Questo progetto si sposa perfettamente con la nostra idea di mobilità sostenibile, diffusa su tutto il territorio di Roma Capitale, e rientra nel nostro piano per riqualificare e rendere fruibili le sponde del Tevere con piste ciclabili e percorsi pedonali”, dichiara la sindaca Virginia Raggi.

“La riqualificazione del Tevere è uno dei nostri obiettivi prioritari e per questo daremo subito il via al tavolo con gli enti di competenza per il primo itinerario da istituire: il percorso da Ostia Antica a Casal Bernocchi, detto anche ‘Sentiero Pasolini’, con il ramo ciclopedonale che dovrà riconnettersi alla ciclabile del lungomare di Ostia da un lato, e con la rete cittadina dall’altro, sulla riva sinistra del Tevere”, spiega il vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento