OstiaFilmFest 2012

Parte il 6 giugno 2012, la III Edizione del festival internazionale, con ospiti prestigiosi e anteprime assolute, pellicole indipendenti, corti e documentari
di Riccardo Faiella - 6 Giugno 2012

Dal 6 al 9 giugno 2012 al Cineland di Ostia si riaccendono i riflettori. Terza edizione dell’OstiaFilmFest-Festival Internazionale del Cinema nella cittadina del litorale romano, manifestazione assolutamente da non perdere per i cinefili. E non solo, perché questa edizione è la prima “smoking free”, vietato fumare, e promuove una raccolta cicche di sigarette all’interno della Pineta di Castelfusano, con il supporto di AMA, in sostegno di un mondo più vivibile.

Il programma di quest’anno prevede anteprime assolute, pellicole indipendenti, corti e documentari, articolati su quattro categorie:
anteprima – opere italiane e internazionali in uscita;
italiana – opere di registi nazionali e pellicole indipendenti su tematiche sociali;
ultravisioni – originali cortometraggi;
derive – documentari di recente produzione e durata variabile su sociale e territorio.

La kermesse, condotta dall’autore-sceneggiatore-regista Francesco Cinquemani, con la collaborazione di Roberta Garzia e Roberto Ciufoli, prevede un nutrito programma arricchito dalla preziosa partecipazioni di ospiti straordinari, i quali riceveranno l’ambito riconoscimento del festival, ovvero un’opera artigianale realizzata dal maestro Valentino Battista.
Tra i premiati ci saranno: i premi Oscar Francesca Lo Schiavo e Dante Ferretti, che riceveranno anche il Premio speciale Bulgari; i registi Carlo Lizzani e Michele Placido; Claudio Santamaria; Anita Kravos; Margaret Madè; il truccatore dei divi Franco Freda; il montatore Roberto Perpignani.

Tra le opere in visione segnaliamo, per le anteprime, Un Anno da Leoni (The Big Year), diretto da David Frankel (regista de Il Diavolo veste Prada), in cui i tre protagonisti – Steve Martin, Jack Black e Owen Wilson – si trovano a combattere contro i propri fantasmi: crisi di mezza età; crisi di terza età e astinenza di vita. Il tutto per inseguire i propri sogni nell’arco di un anno. Sempre tra le anteprime Le Paludi della Morte (Texas Killing Fields), diretto da Ami Canaan Mann – figlia di Michael Mann – con la collaborazione del detective e sceneggiatore Donald F. Ferrarone. La pellicola, interpretata da Sam Worthington, Jeffrey Dean Morgan e Jessica Chastain, si presenta come un poliziesco cupo e inquietante, ricco di omicidi irrisolti e con i tre detective che si trovano a partecipare a un gioco dalle regole impreviste.
Nella sezione italiana da non perdere Carie, film-horror dei Manetti Bros: sei persone vengono chiuse in un camion e abbandonate in mezzo a un fitto bosco.
Infine, in chiusura del Festival il film commedia girato ad Ostia e firmato Fandango: Qualche Nuvola, di Saverio Di Biagio, con Michele Alhaique, Greta Scarano, Elio Germano, Primo Reggiani, Pietro Sermonti, Paola Tiziana Cruciani.
Il festival, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lazio, Comune di Roma, Comune del XII Municipio, Provincia di Roma, Roma e Lazio Film Commision, è realizzato con il contributo di Bulgari, IED, Cineland, Corvisieri Autonoleggi, Greenfield Station, Empatic, Civerchia Arti grafiche, Federazione Ordini Farmacisti Italiani, Indicinema, Valentino Battista.

INFO: Multisala Cineland, via dei Romagnoli 515 – Ostia
Tessera associazione (consente ingresso per tutti i film in programma): 5 euro
www.ostiafilmfest.com – info@ostiafilmfest.com 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti