Municipi: | Quartiere:

Parco di Torre del Fiscale: appello al Sindaco per il rinnovo della concessione

All'associazione La Torre del Fiscale OdV, dopo il diniego del Direttore del VII Municipio

Il 5 settembre 2023 l’associazione La Torre del Fiscale OdV ha inviato una lettera al Sindaco Gualtieri chiedendo il suo intervento per il rinnovo della concessione all’Associazione per la gestione del Parco di Torre del Fiscale, dopo il diniego del Direttore del VII Municipio.

Ecco il testo dell’appello.

«Egregio Sindaco, dobbiamo rappresentarle urgentemente una situazione paradossale che, se non verrà corretta, potrà gravemente compromettere la qualità culturale, sociale e ambientale del nostro settore urbano e del Parco dell’Appia Antica.
Ci riferiamo al quartiere di Torre del Fiscale, prima periferia della città, ex zona di abusivismo con l’indice IVSM più alto di Roma. Qui è stato realizzato dalla P.A. insieme ai cittadini, un progetto sociale che dovrebbe rappresentare un modello per tutta la città: il Parco pubblico di Torre del Fiscale.

Riteniamo davvero assurdo che questo Bene Comune di cui tutti fruiamo, venga messo in pericolo non si sa per quali obiettivi, non rinnovando la concessione all’Associazione La Torre del Fiscale OdV,  che ne ha fatto regolare richiesta nei termini dovuti.»

La direttiva di giunta del VII favorevole al rinnovo della concessione

«Apprendiamo infatti, nonostante le numerose rassicurazioni fatte dal Presidente del Municipio VII in assemblee pubbliche ed atti politici tra cui la direttiva di giunta n.4 del 17.2.23 in cui si dava mandato al Direttore di provvedere al rinnovo della concessione, che tale esperienza invece  verrà interrotta!

Eppure sul piano amministrativo,  approfondito attraverso un tavolo che ha visto a giugno 2023 la presenza di preoccupati Consiglieri Comunali della maggioranza, conoscitori del territorio (Ferraro, Battaglia, Luparelli, Biolghini), funzionari del Dipartimento Patrimonio e della Segreteria dell’ assessore Zevi (Carlo Mazzei), è stato spiegato al Direttore del Municipio VII e al capo staff del Presidente Laddaga (Gabriele Basile) che, pur avendo il Municipio facoltà decisionale, anche in base al nuovo regolamento, nulla ostava al rinnovo.»

Il diniego del Direttore del Municipio

«Ma, al contrario di quanto tutti ci attendevamo,  il Direttore del Municipio VII dott. Luigi Ciminelli, pur avendo nei termini risposto con PEC all’Associazione chiedendo documentazione e offerta economica aggiornata ai fini del rinnovo, ha di fatto lasciato scadere ad aprile 2023 la concessione e in data 6.7.2023 ha inviato all’Associazione la sua  risposta di diniego senza specificare quale norma ne impedisca il rinnovo, ignorando l’indicazione politica della direttiva di giunta e dimostrando la sua scarsa conoscenza e noncuranza del progetto.

Progetto che invece qui vogliamo difendere poiché fedele e coerente ai suoi obiettivi:
– valorizzare i tesori archeologici dell’Appia Antica, ma anche tutelare le risorse culturali del quartiere,
– promuovere iniziative per ridare vitalità, cultura, sicurezza e socialità a un contesto così difficile.»

Le attività svolte dall’ass. La Torre del Fiscale

«Ricordiamo che l’ass. La Torre del Fiscale OdV, iscritta al Registro (RUNTS) del terzo settore, ha seguito i principi di sussidiarietà creando una vera sinergia tra cittadinanza attiva e Amministrazione Pubblica.

Con il progetto “Verde Dinamico”  la OdV ha vinto un bando Legge Bersani e poi quello Municipale, dando vita a una rete di collaborazioni, tra cui anche una cooperativa, indicata già nella concessione, per dare lavoro a cittadini del luogo e curare le entrate economiche che sostengono la manutenzione e i servizi del parco stesso (sfalcio, pulizia, apertura e chiusura cancelli, segnalazioni di rischi pericoli o abusi).

Il Casale Museo che ospita un Punto Informativo del Parco regionale Appia Antica e il Casale punto ristoro, sono immobili ristrutturati e destinati fin dall’inizio dall’Amministrazione a luoghi di incontro, lavoro, convivialità e socialità per un quadrante verde di straordinaria importanza, che era degradato, privo di servizi, con discariche abusive e malaffare, che con tanti anni di impegno, è stato trasformato in uno splendido accogliente Parco Archeologico di 10 ettari.»

La cura del parco di Torre del Fiscale

«L’Associazione di volontariato concessionaria, cura da molti anni con passione l’intero parco, operando per la sua sicurezza e fruizione, a titolo gratuito anche nelle aree verdi fuori concessione,con bonifiche, segnalazioni abusi, nuove piantumazioni di alberi, creazione di orti e frutteti didattici che vengono visitati dalle scuole di tutto il Municipio VII.

Il Parco di Torre del Fiscale è divenuto un simbolo del riscatto della periferia e un presidio importante delle realtà locali che qui convivono e collaborano.

Peraltro è un’esperienza che ha ricevuto premi di livello nazionale e internazionale, e ospita ampie offerte culturali, Estate Romana, Visite Guidate e programmi del PAA, progetti del MIC, modello di un felice incontro fra spazio pubblico – realtà locale – gestione,  con vantaggio economico e di prestigio per l’Amministrazione.

Riteniamo gravissimo interrompere questa esperienza, considerati gli ottimi risultati riconosciuti da tutti: cittadini, Associazioni e Enti di tutela come il Parco Archeologico MIC, quello Regionale dell’Appia Antica, la Sovrintendenza Capitolina, Italia Nostra, che hanno formalmente inviato al Municipio VII, lettere di apprezzamento per l’Associazione, evidenziando l’importanza della prosecuzione del suo progetto.

Ci chiediamo perché, a fronte di qualcosa che funziona bene e di cui siamo tutti orgogliosi, si voglia invece affossare questa realtà. Temiamo che ci siano ben altri interessi, considerato il successo del luogo.»

Perché chiudere un percorso virtuoso?

«Perché si vuole chiudere un percorso virtuoso condiviso da molte associazioni locali che fanno riferimento a tale presidio territoriale?

Del progetto fanno parte anche l’Ecomuseo della via Latina riconosciuto dall’OMR, una  Scuola Outdoor di 60 bambini dai 3 ai 10 anni, due collaborazioni in corso con La Sapienza e con Uniroma 3, e ordinariamente, vengono ospitati convegni su tematiche multidisciplinari e associazioni o Enti come anche lo stesso Municipio VII per assemblee e incontri con i cittadini.»

L’appello al Sindaco

«Negare il rinnovo a così tanta partecipazione, non Le sembra una scelta lontana dalla politica espressa dalla Sua amministrazione? 

Le scriviamo per protestare vivamente contro questa assurda decisione del Municipio VII, del tutto contraddittoria e sostanzialmente immotivata, credendo che Lei Sindaco, sia interessato a sentire e a difendere quello che  pensano i cittadini di una realtà così importante per l’intera città.
LE CHIEDIAMO DI INTERVENIRE E SALVARE IL PARCO DI TORRE DEL FISCALE!»

Il sostegno della Comunità Territoriale

Anche tutta la Comunità Territoriale del VII Municipio, di cui l’associazione La Torre del Fiscale fa parte, aderisce alla richiesta ed aggiunge: «Se neanche Lei Sindaco, potrà nulla contro tanta miopia politica, l’Associazione sarà costretta a tutelarsi in ogni sede e noi le daremo il nostro appoggio. Non ci fermeremo! Seguiranno raccolta firme e comunicati stampa sui media per sostenere e manifestare solidarietà all’ associazione La Torre del Fiscale Odv


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento