Parco Villa dei Gordiani: cosa è stato lasciato… sul campo dopo i lavori di demolizione

Alessandro Moriconi - 5 Settembre 2019
Abitare A Settembre 2019

Ormai i lavori in escuzione dell’ordinanza di demolizione delle strutture e del campo di calcio nel Parco Villa Gordiani – lì presente fin dal 1956 – sono terminati e la ditta che ha eseguito i lavori, compresa la rimozione delle parti in amianto che avevano provocato una sospensione dei lavori, non c’è più.

Foto 1

Foto 2

Purtroppo a vedere le foto che dei cittadini ci hanno inviato, hanno lasciato sul campo anche danni ad alcuni alberi che facevano da cornice alla ex casa del custode e agli spogliatoi e chissà se la UOT municipale ha relazionato e perché no, avviato le procedure per un risarcimento.

Sul terreno restano rami e buche

Gli alberi abbattuti e quelli quasi espiantati, probabilmente con gli urti dei mezzi pesanti utilizzati, sono stati messi tutti in sicurezza dalla Polizia di Roma Capitale del Gr. Prenestino e giacciono in terra da settimane e chissà per quanto tempo ancora lo saranno (foto 1 e 2).

Foto 3

Le nostre non sono cavillose e sterili polemiche, ma sono solo la constatazione che l’abbandono e il  pressapochismo con cui vengono eseguiti i lavori di messa in sicurezza e di manutenzione di beni primari per l’intera comunità come lo può essere un parco. Un parco tra l’altro frequentatissimo anche da sportivi  che loro malgrado potrebbero finire all’interno di buche la cui unica segnalazione è la presenza in terra di resti di recinzioni, alcune addirittura di plastica (foto 3).

Appare ovvio che ad essere chiamato in causa e a dare risposte sulla messa in sicurezza  è in primis il Municipio, mentre per quanto riguarda eventuali risvolti e non solo politici sulla demolizione del campo e delle strutture pertinenziali, siamo ancora in attesa che il Segretario Generale del Comune di Roma risponda ai quesiti sollevati dal Consigliere Comunale dei Fd’I Francesco Figliomeni.

Nel frattempo però si intervenga sui veri e proprio “trabbocchetti” presenti, prima che qualcuno si faccia male!


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti