Sport  

Parla Totti: “Roma-Genoa, l’ultima volta con la maglia giallorossa. Lunedì pronto per una nuova sfida”

Il capitano non si sbottona sul suo futuro, se sarà dirigente romanista o giocatore in un altro club. Crescono i dubbi
Gianluigi Polcaro - 25 Maggio 2017

Arrivano finalmente le parole di Francesco Totti in merito al suo ritiro. Così riporta il suo profilo Facebook di oggi: “Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida”.

Un messaggio sibillino del capitano della Roma, perché se da una parte conferma le dichiarazioni del neo direttore sportivo Monchi che domenica sarà la sua ultima partita con la maglia della sua squadra del cuore, dall’altra evidenzia che non potrà più indossarla, per decisioni evidentemente societarie.
Preso atto di questo, e preso atto della sua passione infinita per il calcio, lascia aperte le porte sul futuro. “Da lunedì sono pronto per una nuova sfida”, afferma, ma quale? Da giocatore? Francesco ha ricevuto molte offerte per continuare il suo sogno da bambino, ma avrebbe dovuto precisare, allora, dalla prossima stagione. Da Dirigente? Totti ha 6 anni di contratto da dirigente con la società giallorossa, ma non ha ancora confermato di optare per questa soluzione e c’è da sottolineare come il rapporto con la variegata dirigenza romanista non sia così idilliaca, nonostante Monchi abbia dichiarato di volerlo al suo fianco.

Stasera il capitano porterà tutta la squadra al ristorante, per l’ultima cena con i compagni prima che il grande numero dieci diventi un loro dirigente o un loro avversario in Italia o un collega nel mondo.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti