Pasquinate a Cinecittà contro l’inquinamento

Redazione - 31 Dicembre 2015
Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato della Comunità Territoriale del VII Municipio dopo la manifestazione di 30 dicembre 2015 organizzata dalla stessa Comunità contro l’inquinamento svoltasi prima davanti alla sede del VII Municipio e poi davanti alla “centralina dello sballo” di via Belloni.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato oggi alla manifestazione indetta dalla Comunità Territoriale del VII Municipio per ironizzare tramite le “pasquinate” (che trovate appese davanti alla centalina di rilevamento di Via Belloni a Cinecittà) su un tema importante come quello dell’inquinamento ambientale.
Ma non ci sono solo le polveri sottili, c’è anche l’inquinamento delle acque (vedi le battaglie soprattutto degli amici del Parco della Caffarella per il risanamento del fiume Almone) e del sottosuolo (vedi battaglie decennali per delocalizzare gli sfasciacarrozze all’interno di aree verdi come Parco di Centocelle e Caffarella).
E speriamo che la nostra danza della pioggia abbia più effetto delle carenti azioni messe in campo dagli amministratori di Roma…https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=1011545358867828&id=885809758108056


Il Coordinatore della Comunità Territoriale del VII MunicipioMaurizio Battisti

 

 

L’inquinamento de Roma

 

Quanno la vedi su da li Castelli

sdraiata ar piano sopra i sette colli

Dar Ciriola

te pare ‘na matrona improfumata

che l’anima t’ammalia a mo’ de fata.

 

Sfavilla sotto ar sole Roma immortale

ma lo smogghe l’avvorge e je fa male.

Er traffico e l’incuria cor cemento

j’hanno fatto venì l’inquinamento.

 

download (2)‘Sto male,  poi, è ‘n’accidenti  strano,

t’entra ne li pormoni a tutto spiano

quanno che la giornata se fa bella

e l’urbe è pigra e ar sole s’ariscalla.

 

Ma ‘sta città ch’è carica de storia

ne tiene tante dentro la memoria,

ne ha viste de passà, luci e lucerne,

mò c’è sta questa de le targhe arterne.

 

Urtimamente co’ “Mafia capitale”

l’hanno corpita duro ner morale

ma l’anticorpo lei lo tiene in panza

ed è l’impegno de la cittadinanza.

 

imageOgni tanto er Giubbileo la rifà santa

co’ la corona de la perdonanza,

ma l’oreola che adesso je sta in testa

è solo smogghe e ammazza l’aria fresca.

 

La pioggia potrebb’esse er lieto evento

che manna via ‘sto zozzo inquinamento,

basterebbe un po’ d’acqua, no un diluvio,

ma se dovrebbe move Giove pluvio.

 

di Aldo Pirone


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti