Potenzia la tua piccola o media impresa con Facebook

"Boost with Facebook" il programma di formazione per aiutare le PMI italiane a far crescere il proprio business e accelerare l’export con Facebook, Instagram e WhatsApp
Enzo Luciani - 21 Ottobre 2019

L’8 ottobre 2019 ha preso il via il programma di formazione gratuito, dedicato alle piccole e medie imprese italiane, promosso da Facebook e da EDI Confcommercio.
Favorirne la digitalizzazione per consentire alle PMI di promuovere il made in Italy nel mondo e a far crescere il proprio business (anche in Italia) è l’obiettivo di “Boost with Facebook”, letteralmente “Potenzia (o incrementa) con Facebook”.

“La mission principale di EDI Confcommercio – dichiara Alessandro Micheli, Presidente Edi Confcommercio – è quella di colmare il gap culturale che divide gran parte delle PMI italiane dal mondo digitale.
La partnership con Facebook fa parte di un processo di informazione e formazione sui temi digitali delle oltre 700.000 imprese associate a Confcommercio.
Un percorso volto ad aumentare non solo le competenze nell’utilizzo degli strumenti ma soprattutto la consapevolezza dell’importanza che riveste oggi il saper utilizzare in chiave strategica gli strumenti che il digitale mette a disposizione delle PMI.
Perché l’innovazione digitale bisogna conoscerla, capirla e poi usarla per far si che questa sia realmente un’opportunità.”

 

La riuscita iniziativa si è svolta presso Binario F in via Marsala (Stazione Termini) nell’Hub di LVenture Group e LUISS EnLabs dove Facebook si concentra sulla formazione e lo sviluppo delle competenze digitali di persone, imprese, associazioni e istituzioni.

Un team di esperti ha spiegato come utilizzare con successo Facebook, Instagram e WhatsApp per attrarre nuovi clienti e accelerare l’export e i partecipanti hanno avuto anche l’opportunità di confrontarsi con alcune PMI sulle opportunità offerte dalle tre piattaforme per elaborare strategie di marketing efficaci, attrarre nuovi clienti e incrementare le vendite, anche all’estero.

Un po’ di numeri. Perché le piccoli e medie imprese?

In Italia il 90% del business è rappresentato dalle 4,5 milioni di piccole e medie imprese con il 67,3% del fatturato nazionale e dal quale dipende il 99% dei posti di lavoro.

Facebook nelle piccoli e medie imprese

Per farsi conoscere e attrarre nuovi clienti 3 PMI su 4 utilizza Facebook e quasi la metà afferma di aver assunto nuovi dipendenti grazie alla crescita così ottenuta.

WhatsApp

Il 76% delle PMI italiane utilizza WhatsApp e il 95% degli utilizzatori dichiara di farlo per comunicare con i clienti.

Innovazione digitale nelle Piccole e Medie Imprese

Il 59,4% delle PMI si ritiene “abbastanza tecnologica” ma l’81,8% pensa di non avere ancora raggiunto un livello molto alto di innovazione digitale.

Le imprese che ritengono di aver raggiunto un livello molto alto di innovazione digitale sono quelle che investono per sviluppare nuovi modelli di business e molte lo fanno per il mercato internazionale aumentando così la velocità di espansione o per individuare nuovi mercati rispetto a quelli in cui operano tradizionalmente.

La metà del valore delle esportazioni italiane è prodotto dalle PMI però continuano a preferire i canali tradizionali a soluzioni di export digitale. Infatti, l’80% esporta online ma sempre in affiancamento a strumenti offline e il 56% sostiene che solo una quota marginale del proprio fatturato prodotto all’estero è generato dall’e-commerce.

Siti internet per sviluppare il business delle PMI

Made by Italy, Loved by the world

Made by Italy, Loved by the world è un sito accessibile a tutti promosso da Facebook per aiutare le PMI a sviluppare il proprio business anche attraverso l’export, ispirato al principio che “i prodotti realizzati in Italia possano essere conosciuti e apprezzati dal mondo”.

Nel sito si trovano strumenti per trovare un’audience globale e per promuovere la propria attività. Consultabili anche esempi concreti di piccoli imprenditori, come Mukako, Fratelli Saraceni e Velasca, che sono riusciti a crescere e a consolidare la propria attività attraverso le piattaforme digitali.

Boost with Facebook

Il sito Boost with Facebook mette a disposizione gratuitamente programmi di formazione e strumenti di e-learning gratuiti come Blueprint, soluzioni gratuite come le Pagine o Jobs, il nuovo strumento che consente alle aziende di pubblicare annunci per posizioni aperte e aiuta le persone a candidarsi alle offerte di lavoro.

Ultimi nelle abilità digitali

Solo un terzo delle persone tra i 16 e i 64 anni è in grado di usare Internet in modo articolato, andando oltre la semplice navigazione.
Le stesse PMI italiane confermano la necessità di formazione perché le competenze digitali sono diventate un requisito imprescindibile e l’87% afferma che le digital skill (abilità digitali) di una persona sono più importanti del percorso scolastico in fase di assunzione di nuovi dipendenti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti