Quadraro: altri cassonetti incendiati

Zaghis: “Atti gravemente dannosi per l’ambiente e per la salute” 
Comunicato stampa - 13 Novembre 2020

Non si fermano nemmeno a novembre i roghi di cassonetti. Gli ultimi episodi sono avvenuti questa notte in via dei Furi e in via del Quadraretto nel quartiere Quadraro, in VII municipio, dove da inizio anno sono stati già 82 i cassonetti bruciati e sostituiti.  Complessivamente, da inizio anno, le squadre addette hanno già dovuto sostituire su tutto il territorio comunale oltre 200 contenitori stradali dati alle fiamme e resi non più fruibili per un costo complessivo stimato di oltre 140mila euro. L’azienda, come fatto negli altri casi accertati, presenterà denuncia contro ignoti alle Autorità competenti.

Lo comunica AMA S.p.A. in una nota.

“Sono atti gravemente dannosi per l’ambiente e per la salute delle persone – dichiara l’amministratore unico di AMA S.p.A. Stefano Zaghis -. Queste azioni criminali, oltre a rallentare le operazioni di igiene urbana sul territorio, creano anche un danno economico non indifferente per l’intera collettività. Invito i cittadini romani a dare la massima collaborazione alle Autorità di Pubblica Sicurezza per mettere un freno a questo fenomeno criminoso che genera degrado e danno all’ambiente”.

Dar Ciriola asporto

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti