Residenti di via delle Tuberose sul piede di guerra con Metro C

di Alessandro Moriconi - 12 Marzo 2014

FermataCentocelleMetroI residente di via delle Tuberose chiedono che Metro C risponda degli impegni assunti e soprattutto risarcisca la spesa di 20.000 euro che questi hanno sostenuto per il rifacimento della rete fognaria semidistrutta dalle sollecitazioni continue dovute al passaggio delle centinaia di mezzi pesanti che hanno lavorato nel cantiere per la realizzazione della fermata “Parco di Centocelle/Togliatti”.

Su via delle Tuberose da anni è aperto un contenzioso per l’acquisizione da parte del Comune di Roma che non accenna a trovare una idonea soluzione… in sostanza si tratta di una circostanza tipicanete Italiana e che racconta la realizzazione del progetto per la realizzazione della fermata della metropolitana con una uscita pedonale su strada privata senza che a nessuno, tra committenti dell’opera (Comune di Roma) ed esecutori ( Roma Metropolitane e Consorzio MetroC) venisse in mente di coinvolgere i frontisti di via della strada privata.

L’ex Municipio Roma VII aveva istituito una commisione speciale per seguire l’iter dei lavori in superficie ed evitare, attraverso un rapporto con i tecnici del Dipartimento e di Roma Metropolitane, gli inevitabili problemi che potessero scaturire da un’opera cosi complessa.

Fresco Market
Fresco Market

Allo sfondamento della rete fognaria, segui un inevitabile fuoriuscita di liquami sulla sede stradale, da qui l’intervento della Polizia Roma capitale che intimò ai frontisti i lavori di rispristino. Ne seguirono proteste da parte dei residenti che rivendicavano il risarcimento da parte di Roma Metropolitane, responsabile del danno causato dal continuo passaggio di mezzi pesanti. Seguirono più riunioni, in una di queste, in cui oltre ad una delegazione di residenti era presente anche il municipio e l’ing. Cervone di Roma Metropolitane fu sottoscritto un impegno per l’assunzione di responsabilità e l’impegno alle necessarie riparazioni.

Fermata Centocelle Metro C UscitaUn impegno che a quanto sembra ad oggi non è stato onorato e all’intimazione al ripristino della rete fognaria da parte della Polizia Roma Capitale i residenti hanno dovuto rispondere con un esborso di 20.000 euro. Da qui la richiesta dei residenti di via delle Tuberose al Municipio, oggi Roma V, di avere copia del verbale di quella riunione.
Rimane inoltre avvolto nel mistero l’iter per l’acquisizione della strada al patrimonio Comunale e al momento della futura uscita pedonale dalla Stazione Metro C di “Parco di Centocelle/Togliatti” è possibile vedere solo un cancello metallico coperto dal muro di cinta della stazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti