Rifiuti. Torquati (PD): “Zingaretti pulisce Roma e Raggi firma per Saxa Rubra

Una nota Daniele Torquati Capogruppo in Municipio XV
Redazione - 5 Luglio 2019

“Insolente e bugiarda: la Sindaca di Roma ironizzava ieri sul presunto ritardo della Regione a emanare l’ordinanza che di fatto la mette da parte nella gestione della pulizia della città vista la sua incapacità e costringe, vista l’emergenza creata da lei in tre anni, tutti i Comuni del Lazio ad accogliere la spazzatura di Roma, ma tace sull’ordinanza che porta la sua firma e che decreta l’apertura dell’area di trasbordo a Saxa Rubra. Inutile dire che tutto questo avviene ancora una volta non solo distraendo la città sulle sue responsabilità di Sindaca, ma anche senza alcun confronto con il territorio e con il Municipio XV.

“Ricordo alla Sindaca, oggi giustamente messa sotto accusa su tutti i giornali non solo dalle due ex Assessore all’Ambiente di Roma Capitale defenestrate ma anche dalla consigliera regionale pentastellata Lombardi che ben conosce le regole sul ciclo dei rifiuti, che il Consiglio del Municipio XV ha votato all’unanimità contro la localizzazione da lei decisa. E lo ha fatto nell’ambito di un consiglio straordinario chiesto proprio dal gruppo del PD insieme alla alla maggioranza grillina.

“Scegliere Saxa Rubra è contro il volere del Municipio, dei cittadini e dei comitati locali che a quel consiglio hanno anche preso parte. La localizzazione scelta dalla Sindaca é sbagliata dal punto di vista logistico e urbanistico, andando a gravare anche da un punto di vista della mobilità sulla via Flaminia e vicino al nodo di scambio della stazione Saxa Rubra frequentato da migliaia di pendolari ogni giorno. Ricordo che quel luogo è anche luogo di lavoro di dipendenti della Rai e delle aziende circostanti. La Sindaca ha scelto di calpestare tutti noi: una prepotenza inaccettabile, frutto di una incapacità e di una inconsistenza politica che fa paura”.

Così in una nota Daniele Torquati Capogruppo in Municipio XV e membro della Segreteria romana del PD.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti