Salviamo il Fontanile di Papa Benedetto XIV in via Collatina vecchia

L'opera, del 1743, è minacciata da vandali e da scarichi di immondizia
Alessandro Moriconi - 19 Ottobre 2015

Forse non tutti lo sanno, ma in via Collatina Vecchia passa l’antico Acquedotto delll’Acqua Vergine le cui acque alimentano tuttora una delle fontane più belle e visitate del mondo, quella di Fontana di Trevi realizzata da Nicola Salvi nel 1735.

lapideE’ la fontana più grande di Roma ed una fra le fontane più note della capitale ed è considerata una delle più celebri del Mondo. L’acquedotto fu realizzato da Papa Benedetto XIV e proprio sulla via Collatina Vecchia all’altezza della Fermata Ferroviaria Togliatti insiste ancora oggi, sebbene abbandonato e privo delle più elementari forme di manutenzione, un antico fontanile ed un monumento a ricordo risalente al 1753.

vasconequestoCome tanti luoghi appartati o poco frequentati della periferia romana anche questo si è trasformato in  una vera e propria discarica di calcinacci e dove tra l’altro ignoti hanno già iniziato ad asportare alcune lastre in travertino che adornavano il bordo del vascone.

unnamed (26)Sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo quando c’è di mezzo la pubblica amministrazione ) che della manutenzione del monumento dovesse occuparsi la RFI attraverso opere compensative a margine della realizzazione della TAV. Purtroppo non si intravvede nulla all’orizzonte se non una richiesta di alcuni milioni di euro da parte della Giunta Municipale Roma V da destinare a lavori di miglioria e manutenzione di chiese e monumenti oggetto di possibili visitazione dei pellegrini in arrivo a Roma da tutto il mondo durante il prossimo Giubileo Straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco e che sarà aperto l’8 di dicembre.

vasconeacquaM per questa importante testimonianza storica invece, silenzio e degrado in quanto in quel tratto la Tav ha concluso i suoi lavori da tempo e non sono alle viste cantieri aperti per il completamento dei lavori a compensazione…

Basta fare un sopralluogo dell’area della sovrastazione Serenissima per verificare quanto denunciamo. Figuriamoci se qualcuno abbia intenzione di ordinare lavori di manutenzione sull’antico reperto storico reso ancora più prezioso dal fatto che alimenta ancora oggi l’antica e stupenda fontana di Trevi destinato a scomparire tra atti vandalici e scarichi di immondizie senza che nessuno si prfeoccupi che proprio in quel vascone scorre, nonostante l’incuria, quel bene vitale che è l’acqua.

Se con la Cultura qualcuno diceva non si mangia… in questo caso possiamo affermare, senza la paura di essere smentiti, che in questo caso, con  la cultura si beve.

Serenella
La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti