Servizio gratuito di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, un primo bilancio

1000 tonnellate raccolte nei primi 2 mesi di attività
i comunicati dell'Ama - 17 Giugno 2013

Registra già numeri record il nuovo servizio gratuito di raccolta a domicilio dei rifiuti ingombranti, avviato da Ama nello scorso aprile. Nei primi 2 mesi di attività, infatti, sono già 6 mila gli interventi effettuati, che hanno permesso di raccogliere e avviare a recupero oltre 1.000 tonnellate di materiali. Tra questi: ben 458 tonnellate di legno, circa 187 tonnellate di ingombranti (in particolare divani), oltre 114 tonnellate di grande e piccola elettronica, 62 tonnellate di televisori, 83 tonnellate di metalli, ecc. Rispetto al primo mese di attività del servizio, durante il quale erano state raccolte circa 400 tonnellate di materiali, le quantità di rifiuti ritirate quindi sono più che raddoppiate.

Il servizio gratuito, che sarà regolarmente attivo anche nei mesi estivi, è a disposizione esclusivamente delle utenze domestiche, viene fornito su appuntamento e prevede il ritiro degli ingombranti, fino a 2 metri cubi di volume, al piano stradale dell’abitazione. Per prenotare, basta chiamare lo Sportello di Roma Capitale CHIAMA ROMA 060606, attivo 24 ore su 24, o compilare l’apposito modulo di richiesta, nella sezione Servizi on-line del sito www.amaroma.it. Al momento della prenotazione, è necessario fornire il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti. Tutto il materiale raccolto viene differenziato e avviato a impianti di trattamento per il recupero e il riciclo.

Per disfarsi agevolmente e gratuitamente dei propri rifiuti ingombranti, è possibile anche utilizzare i 13 centri di raccolta fissi aperti tutti i giorni. Si tratta di aree attrezzate, allestite per la raccolta differenziata di rifiuti ingombranti, rifiuti da apparecchiature elettriche e elettroniche, rifiuti speciali e “particolari” (pile scariche, farmaci scaduti, pile, batterie auto, oli vegetali, contenitori con residui di vernici, calcinacci, ecc.), sfalci e potature, ferro, legno, ecc.

E’ infine attivo anche il servizio a pagamento “RiciclaCasa&Lavoro”, a disposizione delle utenze non domestiche e di quelle domestiche per il ritiro al piano abitazione e al piano stradale per quantitativi superiori ai 2 metri cubi di rifiuti.

“Lo sforzo dell’azienda è volto a garantire anche nei mesi estivi un servizio puntuale ed efficiente per consentire ai romani di smaltire correttamente quei rifiuti che non possono e non devono essere gettati nei cassonetti stradali – sottolinea il Presidente di Ama, Piergiorgio Benvenuti -. Tanto più, in un momento di difficile congiuntura economica per la quale è presumibile che saranno molti i romani che resteranno in città. Invito quindi ad usufruire dei nostri servizi, primo tra tutti quello di raccolta gratuita dei rifiuti ingombranti a domicilio, uno dei canali più utilizzati e che tanto favore sta riscontrando tra i cittadini”.

Ieri si è inoltre svolto l’ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, de “Il tuo quartiere non è una discarica”, la raccolta domenicale straordinaria gratuita di rifiuti ingombranti e RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) organizzata da Ama in collaborazione con il TGR Lazio. Nei primi sei mesi del 2013 la campagna, che tornerà domenica 15 settembre nei municipi pari, ha permesso di raccogliere 550 tonnellate di materiali, circa il 90% dei quali avviati al recupero.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti