Sicurezza Stradale: “Centro storico diventi zona 30”

L'ha chiesto in una nota il consigliere del PD capitolino e Presidente della commissione lavori pubblici Dario Nanni
Redazione - 26 Agosto 2015

“L’ennesimo doloroso e  tragico incidente stradale di ieri a due passi da piazza del Popolo ha riproposto drammaticamente il tema della sicurezza stradale a Roma.  Da anni mi batto affinché l’Assemblea Capitolina discuta e adotti un piano straordinario per la sicurezza stradale di pedoni, ciclisti e motociclisti .  Alla vigilia del prossimo ‘Giubileo della Misericordia’, con il concomitante afflusso di centinaia di migliaia di pellegrini,  la predisposizione di misure drastiche a tutela degli utenti fragili della strada  è divenuta ancora più urgente. Dobbiamo invertire il terribile trend statistico  che assegna a Roma il primato di pedoni e ciclisti vittime della strada.

download (3)“Una delibera di iniziativa consiliare di cui sono il primo firmatario prevede, tra l’altro, la riduzione della velocità in tutto il centro cittadino, con l’istituzione di una unica  ‘zona 30’ così da rendere compatibile la promiscuità dell’uso della strada a tutti i suoi fruitori.

“L’arrivo di migliaia di pellegrini in aggiunta ai milioni di  turisti che visitano la nostra città ogni anno rende indispensabile l’adozione di misure idonee alla fruizione delle vie del centro della capitale  nella massima sicurezza.

“Ritengo la scelta di realizzare la ‘zona 30’ del centro storico una misura strategica fondamentale per innalzare la sicurezza e fruibilità della città. Una scelta che  non dovrà limitarsi al solo alla zona della città storica,  ma dovrà essere estesa, dopo attente valutazioni , anche  ai quartieri residenziali. Si tratta di una scelta cruciale per non registrare mai più episodi tragici come quello di via Maria Adelaide e per tutelare  i soggetti deboli della strada. Una grande capitale come Berlino ha adottato nel suo centro cittadino misure simili, cosa impedisce a Roma di fare altrettanto?

“Oltre alla istituzione della zona 30 centrale nel provvedimento presentato sollecito anche interventi urgenti sulla segnaletica e sugli impianti visivi; l’analisi dei dati sugli incidenti registrati con relativa mappatura; l’istituzione di un fascicolo per il rilevamento del livello della manutenzione stradale, della segnaletica e dei dati sugli incidenti; la necessità di realizzare una segnaletica visibile e chiara anche grazie all’utilizzo di vernici di nuova generazione; l’intensificazione e la diffusione, in particolare nelle scuole, di una corretta educazione stradale.

“I pirati della strada e l’alta velocità sono i principali responsabili di una strage che sembra inarrestabile. Spero vivamente che nelle prossime settimane diventi legge  l’ergastolo della patente e  l’istituzione del reato di  omicidio stradale. “

E’ quanto dichiarato in una nota dal consigliere del PD Capitolino Dario Nanni e Presidente della commissione lavori pubblici del Comune di Roma.

 

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti