Farmacia Federico consegna medicine

Teatri di periferia. Riaprono Quarticciolo, Tor Bella Monaca e Teatro del Lido

Va in scena la vita vera dei cittadini di Roma
di Serenella Napolitano - 17 Dicembre 2009

I racconti della gente normale, gente che vive ogni giorno nella grande, colorata periferia di Roma. Ecco quali sono i temi portati in scena nei teatri di periferia di Roma. L’iniziativa, fortemente voluta dalla Provincia di Roma, vede la riapertura di tre centri culturali importanti: il Teatro Tor Bella Monaca, il Teatro Biblioteca Quarticciolo e il Teatro del Lido, dove a cavalcare la scena saranno storie di vita quotidiana, la società che ogni giorno passa sotto gli occhi di tutti.

“La creazione del Sistema Cittadino dei Teatri di Cintura è un grande evento culturale, per Roma e tutto il territorio provinciale. E’ l’esempio concreto di un modo innovativo di realizzare politiche culturali che hanno un ruolo centrale nella coesione tra le persone e i territori”.
Lo afferma in una nota l’assessore provinciale alle Politiche culturali, Cecilia D’Elia.

“L’accordo raggiunto tra Comune di Roma, Regione Lazio e Provincia di Roma, che affida al Teatro di Roma la gestione triennale dei Teatri di Cintura, è una scelta forte di decentramento culturale ma che ha anche scongiurato il rischio di un ricorso ai privati.
Il Teatro Tor Bella Monaca, il Teatro Biblioteca Quarticciolo e il Teatro del Lido potranno offrire da ora – conclude D’Elia – una programmazione artistica di livello internazionale nei luoghi di cerniera tra Roma e provincia quali i Municipi VII, VIII, e XIII. Si crea così un’area culturale vasta dove interagiscono differenti realtà sociali, culturali e associative.
Sono infatti particolarmente orgogliosa che la riapertura del Teatro Biblioteca Quarticciolo avvenga il 18 dicembre con uno spettacolo quale ‘Città di Parole’ di Veronica Cruciali, che scaturisce dai laboratori teatrali e dai racconti di vita dei cittadini di Zagarolo, Genazzano e Centocelle”.

Anche il Presidente della Commissione Cultura della Provincia di Roma, Pino Battaglia si unisce alle parole della D’Elia per esprimere grande entusiasmo per la valorizzazione di questi teatri di cintura: “La riapertura del Teatro Biblioteca del Quarticciolo, dichiara Battaglia – insieme agli altri teatri, dà già i suoi frutti positivi. Siamo lieti, infatti, che nel teatro del VII Municipio debutti domani uno spettacolo come ‘Città di Parole’, risultato di un progetto finanziato dalla Provincia di Roma, che ha visto laboratori teatrali e vede in scena i racconti di vita dei cittadini in particolare del municipio e dei comuni di Zagarolo e San Cesareo”.

Inoltre aggiunge il Presidente Battaglia “La Provincia ha voluto fortemente la riapertura di questi spazi della cultura, proprio per favorire quel processo di integrazione tra area metropolitana e perché il teatro potesse ospitare l’incontro e il confronto tra persone ed esperienze, portare in scena il vissuto del territorio; un luogo dove la periferia con le sue storie e le sue trasformazioni in atto, potesse raccontarsi e non, come più spesso avviene, sentir parlare di sé”.

Una foto in bianco e in nero accompagnerà la serie di racconti sul palcoscenico, che si susseguiranno anno dopo anno fino ai nostri giorni, dimostrando la forza e il coraggio e la bellezza di chi vive nelle periferie della nostra capitale.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti