Tibus, residenti Stazione Tiburtina: “decisione Comune illogica, si pensa agli abruzzesi e non ai romani”

Redazione - 29 Novembre 2018

L’Assemblea capitolina ha deliberato per lo spostamento dell’attuale autostazione Tibus da Piazzale Ovest a Piazzale Est.

“Come residenti – afferma il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina – siamo scioccati dalla superficialità con cui si sta gestendo la questione dell’autostazione. La concessione è scaduta da due anni e ancora oggi si naviga a vista. Con una delibera di Giunta si era deciso di spostarla ad Anagnina, ci si è poi accorti che Anagnina non aveva i requisiti per ospitarla e oggi arriva la scelta di spostarla dall’altro lato della Stazione Tiburtina. Anche questa scelta viene presa senza dati e senza alcun progetto e a noi residenti che conosciamo bene il territorio sembra scontato che l’autostazione a Piazzale Est non entra e tra qualche mese ci troveremo di nuovo qui a parlare del posizionamento dell’autostazione” dichiara il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina. La decisione arriva dopo che tutte le regioni del centro Italia si erano mobilitate di fronte al possibile spostamento dell’autostazione ad Anagnina,“

“Con questa delibera il Comune toglie le castagne dal fuoco nei rapporti con le regioni, in particolare con l’Abruzzo che aveva minacciato di non prendere più i rifiuti da Roma, ma continua a dimostrare la mancanza di progettazione e di idee e la trascuratezza delle esigenze dei romani. Anziché continuare ad utilizzare piazzale Ovest di proprietà del Comune si va a pagare un affitto a piazzale Est. Anziché valutare di mettere a gara un progetto che preveda la riqualificazione e la manutenzione di tutto il quartiere a carico del privato che si aggiudicherà l’autostazione facendo quindi qualità di fronte al degrado che ha caratterizzato la zona fino ad oggi si continua a tenere la porta chiusa ai comitati dei residenti e ai privati. Circa un anno fa l’Assessora del Comune di Roma Laura Baldassarre ci disse che secondo lei era normale che attorno alle Stazioni ci fosse degrado, più che normale ci sembra voluto. Mandando a gara l’autostazione a Piazzale Ovest si coniugherebbero le esigenze dei cittadini romani che chiedono la riqualificazione del quartiere, le esigenze degli abruzzesi che chiedono che l’autostazione resti a Tiburtina e le esigenze del Comune di assicurare un servizio. Spostando tutto a Piazzale est sono tutti contenti tranne i romani” conclude il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti