Un milione ai commercianti per risarcire i danni dei cantieri della metro

Il Campidoglio cambia le regole per usufruire dei rimborsi
Enzo Luciani - 7 Gennaio 2008

Il fondo destinato dal Campidoglio per risarcire gli esercizi commerciali per danni subiti a causa dei lavori per realizzare le metro (soprattutto la C e il prolungamento della B) è di un milione di euro.

L’assessore al Commercio Gaetano Rizzo si è augurato di poter ottenere altre integrazioni di bilancio in modo da avere un fondo più sostanzioso per garantire un rimborso ad un numero più vasto di esercenti. Ed assicura che “entro l’estate saranno erogati i finanziamenti per venire incontro ai commercianti”.

Entro due mesi comunque i municipi dovranno indicare le aree più colpite e che quindi potranno partecipare all’apposito bando, per partecipare al quale ci saranno poi 90 giorni.

Ad ogni buon conto sono cambiate le regole per poter richiedere i rimborsi. Il tutto sarà regolato da un sistema di punteggi: più alto sarà il numero dei punti sulla base di parametri (quali ad esempio: la durata del cantiere, la vicinanza dell’esercizio al cantiere, quanti dipendenti sono impegnati in tale attività, quanti sono i metri quadrati, le ripercussioni subite) e più si salirà nella graduatoria. I soldi verranno distribuiti in conseguenza del punteggio partendo dal primo e a scendere fino ad esaurimento del fondo.

E’ stata pure ridotta la distanza degli esercizi da dove si effettuano i lavori che passa dai precedenti 300 metri a soli 50, mentre la durata minima dei lavori presa in considerazione sarà di un anno, anziché di sei mesi.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti