Categorie: Ambiente Politica
Municipi: | Quartiere: ,

Urge rivedere gli appalti per la manutenzione del verde

Basta affidamenti senza un controllo qualità sul servizio effettuato. Prezzi bassi = verde massacrato e smaltimento nell’indifferenziata di Ama

Solo pochi giorni fa pubblicavano il lavoro male eseguito: il taglio dell’erba nello square centrale di viale della Primavera.

Nessuna delle persone taggate su Fb, essendo questo l’unico mezzo che sembra avere in uso l’istituzione locale, ha sentito il bisogno di pronunciare un solo monosillabo sulla questione, come se nulla fosse accaduto.

Eppure per questi lavori sono previsti ingenti finanziamenti e a quello sconcio di prestazione seguirà di certo il pagamento, magari senza neppure una cospicua penale.

Oggi in viale della Primavera ci siamo trovati di fronte ad una squadra che per conto del Comune di Roma stava eliminando i polloni dai tigli armati di un forbicione con cui li tagliavano ad oltre venti centimetri dalla base dell’albero. Un sistema che in pochi anni ha provocato l’innalzamento dell’asfalto del marciapiede tutto intorno agli alberi e questo per il semplice motivo che sotto l’asfalto questi continuano a vegetare e provocano di conseguenza i problemi che ogni pedone può verificare di persona.

Ma non siamo a scrivere di una ricerca di botanica sui polloni degli alberi, bensì di come le Istituzioni locali formulano le gare di appalto per la manutenzione del verde, le aggiudicano e soprattutto controllano l’esecuzione del Servizio effettuato.

Le foto sono a dimostrare come sia possibile elargire senza nessun tipo di controllo milioni di euro. Nessun controllo nell’esecuzione, sulla quantità dei metri lineari e/o quadrati che siano, ma soprattutto sullo smaltimento, di erba, ramaglie e rifiuti vari che nel caso di stamattina sono finiti tutti nei cassonetti stradali di AMA SpA.

Adesso non sappiamo se il Comune di Roma o il Municipio V faranno qualcosa per interrompere una pratica illegale per quanto riguarda lo smaltimento, con prestazioni non certo a regola d’arte e con il grave dubbio che nessuno di quanti ne dovrebbero avere la responsabilità, controlli! Appalti al massimo ribasso ma che valgono sempre milioni di euro e senza controlli, facili facili.

Altre immagini Qui


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Un commento su “Urge rivedere gli appalti per la manutenzione del verde

  1. Questo metodo, ormai consolidato, dove la incapacità amministrativa è fattibile in tutti i passaggi descritti nell’articolo, fa montare la rabbia di noi cittadini, di fatto privati del più elementare diritto e, dove la denuncia non viene ascoltata dai signori che governano il Municipio (magari già in vacanza). Mi sembra stiano a partecipare più una gara per apparire su Vanity Fair che ad amministrare un territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati