Vergogna Ama nel quartiere Prampolini

La protesta e le foto del Comitato di quartiere
Antonella Marzario, Presidente del Comitato di quartiere Parco Prampolini   - 19 Maggio 2021

Riceviamo e pubblichiamo

Mi chiedo se i cittadini che pagano regolarmente le tasse e scelgono i propri amministratori ad ogni tornata elettorale pieni di fiducia o quantomeno di speranza debbano arrivare a pulire da sé le strade del quartiere in cui vivono perché l’azienda AMA è latitante.

Viviamo in un luogo che potrebbe essere un’oasi felice e basterebbe veramente poco, ma chi, per contratto sociale, dovrebbe provvedere a tenere pulito, a raccogliere regolarmente i rifiuti, a tagliare cespugli ed erbacce lungo i marciapiedi non si cura di fare il proprio dovere.

È ora di dare voce nel quartiere Parco Prampolini al malessere diffuso, allo scoraggiamento, alla sfiducia nelle Istituzioni di chi abita in questo luogo inserito nel V municipio.

Da anni siamo costretti ad andare avanti ricorrendo a continui reclami e segnalazioni che vengono prese in considerazione dopo svariati solleciti e a rimboccarci le maniche nel tempo libero per rendere un minimo vivibile il nostro quartiere.

Le foto che allego sono state scattate il 14 e il 16 maggio 2021 ma già il 13 era stato aperto il ticket nr.301420932 per sollecitare la pulizia attorno ai cassonetti senza ottenere alcun risultato.

Il 14 è stata anche inviata una Pec. Come si può vedere dalle foto siamo costretti a vivere in una situazione da quarto mondo e tutto questo è semplicemente vergognoso.

Antonella Marzario, Presidente del Comitato di quartiere Parco Prampolini


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti