Verso il 2015. Culturacibo. Un’identità italiana

Al Complesso del Vittoriano fino al 7 aprile. Mario Catania: agricoltura e produzione alimentare motori per riaccendere la crescita in Italia
di Patrizia Miracco - 13 Febbraio 2013

Si è inaugurata il 12 febbraio ‘Verso il 2015. Culturacibo. Un’identità italiana’, al Complesso del Vittoriano. L’alimentazione, massima espressione del made in Italy, è il tema portante della mostra, anteprima dell’Expo 2015 di Milano: ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’, dove il mondo si riunirà in Italia per guardare al futuro dell’ambiente e dell’alimentazione. 

In questi ultimi anni la globalizzazione ha rivoluzionato anche le abitudini alimentari di noi italiani, il continuo e veloce interscambio tra cibo e cultura hanno ora bisogno di ridare un nuovo equilibrio tra alimentazione, ambiente ed economia. Expo 2015, che sarà presente a Milano da maggio ad ottobre 2015, si prepara ad affrontare un’esposizione universale capace di dare risposte e indicare le linee guida alimentari per i prossimi anni.

La mostra romana CulturaCibo anticipa alcuni dei temi dell’Expo 2015 e illustra gli aspetti fondamentali della storia e della cultura italiana. Nella nostra cultura il cibo è stato sempre un protagonista di primo piano, un linguaggio comune di abitudini, saperi e gusti, capace di superare territori geograficamente e storicamente diversi riunendoli in un unico paese.
“L’agricoltura e la produzione alimentare – scrive in una nota Mario Catania, ministro delle politiche agricole alimentari e forestali – sono senza dubbio uno dei motori per riaccendere la crescita in Italia, proprio perché partiamo da una storia solida, fatta di tradizione e d’eccellenza, come questa mostra bene in evidenza”.
CulturaCibo non vuole essere solo una mostra di documenti, reperti archeologici, disegni, manifesti, ricettari, giornali, fotografie, cartoline, filmati e allestimenti scenografici ma soprattutto un mezzo utile ad indagare sul perché delle nostre abitudini culinarie.
Massimo Montanari, curatore della mostra, spiega: “Molto più che delle vicende politiche e istituzionali, l’identità italiana si è costruita in uno spazio culturale che nel corso dei secoli ha cementato il tessuto della nazione. Una rete di scambi e di condivisione”.
L’esposizione si divide in quattro sezioni che seguono le tappe essenziali del percorso alimentare: produzione, distribuzione, trasformazione e consumo.
Il percorso si avvia dal Territorio, che nella complessità dei vari paesaggi agrari offre una produzione di cibo differente; prosegue nello scambio e circolazione dei prodotti del Mercato, rete delle realtà locali; il percorso segue con la Cucina, luogo magico che strumenti da cucina e ricettari sono capaci di dare nuova forma al cibo; il percorso si conclude a Tavola, dove non solo il cibo è consumato ma soprattutto è condiviso.
La rassegna è stata organizzata dalla Presidenza del Consiglio, dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio di Expo 2015.
La mostra è presente al Complesso del Vittoriano dal 13 febbraio al 7 aprile 2013 e si può visitare tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30 ad ingresso libero.

Per ulteriori informazioni tel. 06.6780664.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti