Via le automobili dai Fori Imperiali. O no?

Dal 3 agosto scatta la pedonalizzazione della via più suggestiva della Capitale
Eleonora Cianfrini - 31 Luglio 2013

Ignazio Marino la definisce pedonalizzazione. Per il pidiellino Federico Rocca non è altro che una riduzione del traffico. L’oggetto della diatriba è la riqualificazione della viabilità tra Via Corrado Ricci e il Colosseo, che da sabato 3 agosto verrà interdetta ai mezzi privati. L’iniziativa è nata nel segno della consultazione cittadina; da un sondaggio lanciato sul sito del comune di Roma il 75% dei 24mila partecipanti si è detto favorevole alla pedonalizzazione, di questi il 40% ha dichiarato di transitare personalmente con il proprio mezzo sui Fori Imperiali e oltre il 50% si è detto consapevole delle conseguenze che apporterà alla mobilità cittadina.  A onor del vero potranno ancora circolare su Via dei Fori Imperiali biciclette, mezzi speciali e di soccorso, autobus, taxi e NCC. Di fatto una vera e propria pedonalizzazione non ci sarà, benché il traffico orario passerà da 1.200 vetture a 40. L’idea che sta alla base del primo progetto rilevante del neo sindaco è ambiziosa, prevede un percorso fatto di investimenti per gli scavi archeologici e per valorizzare il monumento simbolo della capitale togliendogli quella patina urbanistica che si porta dietro, costretto com’è tra traffico e smog ad essere quasi una rotonda per gli automobilisti.

La chiusura ai mezzi privati inizierà già sabato mattina alle 5.30, i lavori per l’installazione della segnaletica verticale sono già cominciati, mentre la segnaletica orizzontale sarà realizzata nelle 24 ore prima del via. Dalle 19 di sabato alle 19 del giorno successivo la chiusura sarà totale per poter permettere i festeggiamenti. Artisti di strada, giocolieri, danzatori, un funambolo che cammina su un filo teso sopra i resti archeologici, giochi di luce, teatro all’aperto, canzoni romane, foto e video proiettati sui monumenti, la banda della Polizia Locale, l’orchestra di Santa Cecilia, i dibattiti e le visite guidate saranno il regalo della giunta ai cittadini per festeggiare l’iniziativa. Si alterneranno sul palco storici dell’arte, archeologi e urbanisti tra cui Adriano La Regina, ex Soprintendente di Stato dal 1976 al 2004, Claudio Strinati, storico dell’arte, Paolo Sommella, Presidente Istituto Nazionale Studi Romani, gli attori Pierfrancesco Favino, Massimo Popolizio, Fabrizio Gifuni, Anna Bonaiuto, Simona Marchini, Marilù Prati e la regista Maria Sole Tognazzi. Per l’occasione Poste Italiane ha realizzato uno speciale bollo celebrativo che potrà essere richiesto presso il servizio postale temporaneo in via dei Fori Imperiali la notte del 3 agosto.

A partire dalle 19 di domenica 4 agosto la via verrà riaperta per i soli mezzi consentiti e soggetti al limite di 30 km/h.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti