Via Prenestina: “Più traffico e meno parcheggi con la bike line”

Lo dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, Daniele Rinaldi e Christian Belluzzo
Redazione - 24 Novembre 2019

“Gli effetti negativi della pista ciclabile che si sta realizzando sulla via Prenestina si stanno già verificando con un aumento di traffico sulla consolare che, purtroppo, presto subirà altre criticità con il restringimento della carreggiata e l’eliminazione di molti parcheggi specie nella zona della sede Atac.

“A ciò si aggiungono problemi di inquinamento e di scarsa sicurezza per i ciclisti essendo prevedibili degli incidenti a seguito dell’apertura degli sportelli dei veicoli non essendo previsti spartitraffico o elementi di separazione tra biciclette e autovetture. Riteniamo assolutamente necessario incentivare la mobilità dolce e sostenibile con una rete integrata di ciclabili che colleghi centro e periferia, ma sarebbe stato più sensato e meno pericoloso ed invasivo realizzare il progetto del “Parco Lineare” con un percorso ciclabile attraverso aree verdi che si estende da Casalbertone fino all’area della Cervelletta per poi arrivare a Ponte di Nona e concludere il percorso al parco di Gabii.

“La giunta Raggi, invece, sta diventando maestra nel complicare la vita ai romani sempre più imbottigliati nel traffico senza apportare benefici all’ambiente ed alla circolazione stradale”.

È quanto dichiarano gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni, vice presidente dell’Assemblea Capitolina, Daniele Rinaldi, coordinatore del partito in V municipio e Christian Belluzzo, consigliere municipale.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti