Villa Ada, monitorati 300 alberi. Quaranta saranno abbattuti

L'assessore all'Ambiente: "Per la seconda metà di giugno la riconsegna dell'area chiusa al pubblico"
Redazione - 6 Maggio 2015

Quaranta pini da abbattere e 100 da monitorare. Questa la situazione riscontrata nel parco di Villa Ada a seguito delle operazioni di monitoraggio chieste dai cittadini, dopo il crollo di un albero lo scorso febbraio all’interno dell’area giochi portando così alla chiusura di 30 ettari di parco. Ad illustrare a cittadini e comitati i risultati del lavoro compiuto sui 300 alberi della zona l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Estella Marino insieme al presidente del II municipio Giuseppe Gerace.

villa_ada000_d0“Il monitoraggio nell’area recintata – ha spiegato l’assessore all’Ambiente – ha richiesto analisi approfondite e lunghe a causa anche del terreno tufaceo non adatto alla stabilità dei pini. Sono stati sottoposti ad analisi (strumentali e visive) trecento alberi ed è emerso che un terzo di questi vanno attentamente monitorati.

Per più di 40 pini, invece,  è necessario l’abbattimento e la successiva sostituzione. La relazione dei tecnici – conclude – sarà consegnata al Servizio Giardini e poi sarà discussa con la Soprintendenza visto che si tratta di un’area sottoposta a vincolo paesaggistico”.

L’amministrazione capitolina stima di poter procedere con gli interventi di rimozione tra una decina di giorni per riconsegnare l’area (30 ettari su 160) ai cittadini per la seconda metà di giugno. A ottobre, poi, saranno effettuati i lavori di messa a dimora delle nuove alberature.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti