Villa Ada, ritardo nei lavori per la tutela delle catacombe

L'assessore all'Ambiente Marino: "Lavori allungati a causa della peculiarità del terreno e delle catacombe sottostanti. Speriamo nell'apertura per i primi giorni di agosto"
Redazione - 22 Luglio 2015

I lavori all’interno dell’aria chiusa di Villa Ada, a seguito della caduta degli alberi di questo inverno, si sono allungati a causa della peculiarità del terreno e delle catacombe sottostanti – ha spiegato, in una nota, l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino – La Sovraintendenza statale ha dato, pertanto, ai nostri giardinieri delle prescrizioni precise da seguire per cui, anziché procedere all’abbattimento delle alberature, si è dovuti ricorrere ad una modalità di intervento più delicata: prima con la potatura e poi, partendo dall’alto fino a scendere, nel sezionamento dei tronchi, albero per albero. Una tecnica richiesta per evitare danni al terreno dove a poca profondità ci sono le catacombe e che ha richiesto e richiede tempi inevitabilmente più lunghi.

VillaAdaPinoAbbattutoE’ nostra intenzione, però, di fronte a questo ritardo non previsto – ha sottolineato l’assessore – portare  a termine i lavori il prima possibile e restituite l’area della Villa ai cittadini. Per questo motivo, il Servizio Giardini ha potenziato la sua presenza nelle zona interessata a supporto della ditta che sta intervenendo. Con questo potenziamento di forze in campo prevediamo di rendere l’area fruibile ai romani e ai turisti i primi giorni di agosto”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti