X municipio, Acilia: inaugurata la scuola in via della Maggiorana

Sinistra Italiana: "Peccato che la Sindaca Raggia abbia scordato di averne annunciato l'inaugurazione nel 2018"
Redazione - 5 Settembre 2020

Il plesso scolastico di Via della Maggiorana, nel X municipio, i cui lavori furono iniziati nel 2010, il 5 settembre 2020 è stato finalmente inaugurato. Presenti la ministra della Scuola Azzolina, la sindaca Raggi e la presidente del municipio Di Pillo.

«Peccato – dichiara in proposito Marco Possanzini, Segretario Sinistra Italiana X Municipio – che la Sindaca Raggi dimentichi di averne annunciato l’inaugurazione nel 2018, due anni fa. Per Paolo Ferrara, che non è secondo nemmeno alla Raggi, sembra che la scuola sia stata costruita direttamente da questa Amministrazione, quasi da lui in persona. Peccato che i lavori siano iniziati nel 2010.»

Sinistra Italiana ricostruisce, poi l’antefatto. «Era il 21 Febbraio 2018 quando la Sindaca Raggi, con un bel post come nel suo stile, annunciava trionfante che, in riferimento al plesso di Via della Maggiorana, “L’Aula Massimo Di Somma ha votato all’unanimità un documento che impegna Presidente e Giunta ad espletare tutte le necessarie procedure amministrative per una rapida inaugurazione. Stiamo parlando infatti di plessi già esistenti, con tanto di arredi e sistemi di videosorveglianza, realizzati come opere a scomputo, edificate dai costruttori come oneri accessori di urbanizzazione”. “Rapida inaugurazione di plessi già esistenti”, una dichiarazione chiara e netta che addirittura metteva in sinergia Amministrazione Comunale e Municipale ma che non ha avuto seguito alcuno fino ad oggi quando, con la Ministra Azzolina, la Presidente Di Pillo e la stessa Sindaca Raggi, è stato tagliato il primo nastro.»

«Va ricordato – continua il comunicato di Sinistra Italiana – che senza la battaglia condotta dal locale CdQ, forse oggi saremo qui a parlare di altro e non certo del plesso di Via della Maggiorana. In questi anni tutto è rimasto immutato: nessuna programmazione di apertura del plesso, nessuna assunzione di personale, nulla di nulla. Nell’elenco delle strutture e dei posti disponibili per l’A.S. 2018/2019 il plesso di Via della Maggiorana non era citato nonostante fosse pronto all’uso, segno che l’Amministrazione nemmeno ipotizzò di procedere all’apertura della struttura nei tempi indicati nonostante le promesse così come non fu attivato nessun percorso per recuperare il personale necessario al funzionamento della struttura.»

In questi anni, sottolinea Marco Possanzini, «l’unico sforzo dell’Amministrazione a 5 Stelle fu quello di scrivere un post, stop. Bella fatica visto che la struttura esisteva già e bisognava solamente renderla operativa. Addirittura questa scuola, nonostante fosse pronta all’uso, non fu inserita nemmeno nell’elenco delle scuole dell’infanzia, pubblicato sul sito del Comune di Roma, attivate nell’anno scolastico 2019/2020.»

Gli atti vandalici

«In questi anni, durante i giri di valzer fra una commissione congiunta e una dichiarazione dell’Amministrazione, l’edificio è stato puntualmente vandalizzato e depredato in quanto divenuto zona franca a causa del mancato utilizzo e della palese assenza decisionale delle Istituzioni. Tutto questo ha aggravato la situazione complessiva della struttura rendendo necessari dei lavori di ripristino prima di procedere all’apertura al pubblico del plesso.»

I fondi persi

«Peccato che in questi anni di promesse e di mancati impegni si sono anche persi i fondi messi a bilancio per le previste riparazioni in quanto, banalmente, non sono stati  spesi nei tempi previsti. Un classico e come accade nel gioco dell’oca, quando non sei particolarmente fortunato, si torna indietro di parecchie caselle.
Il Comune di Roma non avendo inserito all’interno del bilancio corrente i fondi necessari per effettuare le riparazioni, rimandò tutto alla fase successiva di assestamento di bilancio. In questo ginepraio di dichiarazioni, di promesse, di impegni, di assenze e di dimenticanze, il plesso di Via della Maggiorana mantenne i battenti serrati anche nell’anno scolastico 2019/2020.»

Anni di inutili richieste

«Sono anni – dichiara Possanzini – che chiediamo in ogni modo possibile all’Amministrazione di aprire una volta e per tutte il plesso di Via della Maggiorana. Fra comunicazioni formali dirette alle Istituzioni, interrogazioni parlamentari e comunali, sit in, volantinaggi e quant’altro, abbiamo cercato in ogni modo di scuotere l’opinione pubblica e gli organi competenti affinchè si attivassero al fine di rendere operativo il plesso scolastico di Via della Maggiorana. Una scuola chiusa e abbandonata era una ferita insopportabile, che grondava sangue, che andava sanata

«Ora, – conclude il segretario di Sinistra Italiana – complice la necessità di recuperare spazi per favorire quanto più possibile l’attività didattica in presenza, arriva l’inaugurazione del plesso. Una bella notizia dopo anni di battaglie, anche di Sinistra Italiana, e di totale sordità dell’Amministrazione. Tagliamo i nastri, cara Sindaca Raggi e cara Presidente Di Pillo, ma non la verità.»


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti