28 Novembre 1680… Roma, si spegne il Bernini

Il 28 Novembre del 1680 muore Gian Lorenzo Bernini, tra i principali esponenti dell’architettura barocca.

Tra le opere che testimoniano il suo grande genio nella nostra città ricordiamo, tra le altre, Piazza San Pietro, la Chiesa di Sant’Andrea al Quirinale, Palazzo Barberini e le fontane: dei Quattro Fiumi (in Piazza Navona), del Tritone (in piazza Barberini, Roma), delle Api (in Piazza Barberini), della Barcaccia (in Piazza di Spagna).

 

Accaberninidde il 28 Novembre

1378      Caterina da Siena, chiamata da Urbano VI, giunge a Roma.

1600      Durante il soggiorno presso Palazzo Madama, Caravaggio aggredisce Girolamo Stampa da Montepulciano, un nobile ospite del padrone di casa (il Cardinale Del Monte): l’artista viene denunciato e condotto presso le carceri di Tor di Nona.

1700      Terremoto e inondazione del Tevere; la Basilica di San Paolo è inagibile ed è sostituita per otto giorni da Santa Maria in Trastevere.

1871      Approvazione di uno schema di Piano Regolatore per l’espansione di Roma.

1907      Nasce lo scrittore Alberto Moravia.


Questo articolo è stato utile o interessante?
Sostieni Abitarearoma clicca qui! ↙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento