ADS Group offre alternanza scuola-lavoro ad oltre 100 studenti

E lancia la caccia al tesoro per i “cyber-studenti” romani dell’Istituto tecnico F. Caffè. Ore di formazione e laboratori anche per gli Istituti Armellini e Galilei di Roma e Trafelli di Nettuno
Redazione - 11 Luglio 2017

Lanciato per la prima volta lo scorso anno in versione sperimentale, Hi-Te@ch è il fiore all’occhiello dell’offerta ADS Group – gruppo di aziende specializzate nel settore ICT – dedicata agli studenti.  Hi-Te@ch è il progetto creato per gli Istituti tecnici professionali in ottemperanza alla legge 107/2015 (Buona Scuola) che prevede l’attuazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro per i ragazzi che frequentano l’ultimo triennio delle scuole superiori (licei o istituti tecnici e professionali).

Obiettivo del progetto è contribuire ad integrare l’offerta formativa delle scuole attraverso incontri interattivi in Aula, condotti da professionisti ADS Group, laboratori pratici di sviluppo software e veri e propri stage che permettono di accorciare la distanza tra la formazione scolastica e l’azienda, nell’ottica di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti.

 

IL PROGETTO ATTIVATO ALL’ISTITUTO FEDERICO CAFFE’

Il progetto Hi-Te@ch, anche quest’anno, si è articolato in due fasi principali: una prima parte di docenza in Aula – da ottobre 2016 a giugno 2017 – condotta da professionisti del Gruppo ADS che hanno accompagnato circa 50 studenti del V anno in un percorso alla scoperta della sicurezza, declinata in tre diverse forme: sicurezza informatica, fisica (controllo degli accessi) e sicurezza sul lavoro. Parallelamente, un folto gruppo di studenti del III anno ha partecipato ad un seminario di orientamento al lavoro sulle professionalità del settore IT.

In un secondo momento è partita invece la caccia al tesoro online, sempre in ambito Cyber security:  ogni settimana sono state pubblicate su una pagina Facebook delle prove da superare, per un totale di cinque, allo scopo di verificare la reale sensibilità dei ragazzi rispetto ad alcune delle più comuni minacce informatiche alle quali ci si espone nel momento in cui si accede ad Internet o si accende un pc.

Non si è trattato di un vero e proprio esame, poiché lo scopo non era mettere alla prova le competenze tecniche dei ragazzi, ma cercare di stimolare in loro l’interesse verso il tema della sicurezza e invitarli, quindi, a non sottovalutare le conseguenze delle nostre attività digitali. La giornata conclusiva della caccia al tesoro si è svolta all’interno dei locali dell’azienda, dove i ragazzi sono stati coinvolti in una prova pratica.

Otto sono stati gli studenti che hanno superato brillantemente tutte le prove, ottenendo i punteggi più alti. L’obiettivo finale del progetto è quello di individuare i due ragazzi più preparati e motivati per inserirli nella “Summer school” di ADS Group: uno stage estivo di due settimane in ambito Sicurezza, con il supporto professionale di un tutor.

Oltre ad offrire un’opportunità agli studenti ancor prima di lasciare i banchi di scuola, il progetto è nato anche per garantire un vantaggio competitivo all’azienda stessa, che può avere così l’occasione di individuare giovani brillanti da inserire nel proprio organico. Ed è ciò che è accaduto lo scorso anno, al termine del progetto pilota: uno dei ragazzi che ha partecipato alla caccia al tesoro digitale, superando brillantemente le prove, è stato selezionato per lo stage estivo, al termine del quale è entrato in ADSLab, progetto finalizzato all’inserimento professionale, collezionando ottimi feedback da parte dei responsabili.

“La legge 107/2015 ha offerto ai ragazzi un tipo di formazione diversa, molto più tecnica, pratica, consentendo loro di avvicinarsi di più e prima al mondo del lavoro”, sottolinea Lavinia Fontana, recruiter del Gruppo ADS e referente del progetto Hi-Te@ch.  Le aziende, dal canto loro, “hanno il dovere morale di facilitare questo processo ed accorciare le distanze tra la scuola e la vita professionale”.  E’ necessario, inoltre, “creare una cultura digitale partendo da questi ragazzi così giovani e promuovere un uso consapevole di internet e, soprattutto, dei social network, favorendo una presa di coscienza rispetto alle conseguenze della pubblicazione di dati sensibili o delle proprie immagini”.

Al di là del progetto Hi-Te@ch, ADS Group sostiene l’alternanza scuola-lavoro attivando diversi percorsi in molteplici istituti tecnici della Capitale e non solo: docenze e laboratori sullo sviluppo software hanno coinvolto gli studenti degli Istituti Giuseppe Armellini di Roma e Luigi Trafelli di Nettuno, mentre l’Istituto Galileo Galilei ha ospitato corsi e laboratori nell’ambito delle Telecomunicazioni, per un totale di circa 130 studenti coinvolti per l’anno scolastico 2016/2017.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti