Alfonso Tesoro: ‘non pensate a quale partito, pensate a quale territorio’

Incontro con il candidato alle elezioni del Consiglio municipale del 26-27 maggio 2013 nel Municipio Roma 5 (ex VI e VII)
di R. V. - 16 Maggio 2013

AlfonsoTesoroAlfonso Tesoro è nato in un paesino della Puglia, Terlizzi il 13 luglio 1944. A Roma da immigrato dal 1954 dove vive con la famiglia. Ha due figli.

Da circa 50 anni svolge attività di volontariato in Vaticano essendo appartenuto alla Guardia Palatina d’Onore. Gli sono state conferite numerose onorificenze, fra le quali: la Commenda dell’Ordine di San Silvestro Papa, conferita da Papa Benedetto XVI. E’ iscritto all’Azione Cattolica ed è Presidente dell’Unione Ex Allievi del Borgo Ragazzi Don Bosco.

Dopo gli studi inizia a lavorare presso officine meccaniche come tornitore, successivamente studi serali gli consentono di passare sui tavoli da disegno come disegnatore meccanico.

Per 33 anni ha svolto la mansione di “progettista meccanico” presso una grande industria multinazionale, raggiungendo il traguardo di “quadro aziendale”.

L’IMPEGNO POLITICO

Tesoro è stato consigliere municipale nella passata consigliatura con delega ai rapporti Interculturali ed Interreligiosi. Delega che gli ha permesso di consolidare il rapporto e il dialogo con tutte le realtà religiose presenti nel territorio. Molto importante è stata anche la collaborazione con la Comunità di Sant’ Egidio operante nel territorio.

Da Consigliere ha ricoperto la carica di Presidente della Commissione Mobilità, Ambiente e Sport; la vice Presidenza della Commissione Trasparenza ed è stato membro effettivo della Commissione Personale.

Durante il precedente mandato ha prodotto 52 atti fra Risoluzioni e Delibere, 7 Mozioni e 4 O.d.G., risultando il primo per attività prodotta e per aver garantito la sua presenza e partecipazione alle sedute dell’aula, pari al 98%. I dati sono riscontrabili presso la Segreteria Consiglio.

“Ho anche costruito rapporti di collaborazione – aggiunge Tesoro – con gli assessorati e i dipartimenti di Roma Capitale. Ho coinvolto le Sovraintendenze dei Beni Archeologici, comunali e statali, sul risanamento dell’Acquedotto Alessandrino, via degli Olmi. Da una mia risoluzione la n.8 del 13/02/2009 ‘Rotatoria a raso all’intersezione Via dei Ciclamini con Via Federico Delpino’, il Dipartimento Mobilità ha realizzato la progettazione e finanziata l’opera che vedrà a breve l’apertura del cantiere. Particolare attenzione l’ho dedicata ai problemi del verde pubblico e dell’ambiente, ad esempio il risanamento del parco ex Forte Prenestino, oggi ‘Parco Don Cadmo Biavati’, primo direttore del Borgo don Bosco. Non di poco conto la realizzazione del “Piano Pensiline” alle fermate ATAC di maggiore affluenza di cittadini, che ha interessato tutto il territorio, e l’istituzione di una nuova linea, la 565, a Tor Tre Teste”.

“Ripropormi candidato – conclude Tesoro – vuole significare mettere a disposizione le esperienze acquisite per una più efficace amministrazione del territorio e per vedere realizzato un territorio a misura d’uomo dove la cura del verde, la mobilità sostenibile e la sicurezza dei cittadini rappresentino non il futuro ma il presente. Roma può e deve diventare una metropoli europea. Affinché ciò sia possibile bisogna iniziare dal territorio.”

Per contatti: tesoroa@alice.it

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti