Categorie: Meteo
Municipi: ,

Allerta gialla per vento e pioggia fino al 27 febbraio 2024

La varie aree del Lazio in allarme e cosa fare in caso di forte vento o precipitazioni, in casa o all'aperto

Diramata l’allerta meteo (gialla) per vento e pioggia dalla tarda serata di oggi, lunedì 26 febbraio 2024, e per le successive 24-36 ore.

Si prevedono venti da forti a burrasca dai quadranti meridionali, possibili mareggiate lungo le coste esposte e precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, specie sui settori centro-settentrionali e costieri.
I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate e forti raffiche di vento.

Per ogni richiesta di chiarimenti, informazioni e/o interventi è possibile contattare la Sala Operativa della Protezione Civile di Roma Capitale, attiva H24, al numero verde 800 854 854 o al numero 06 67109200.

ALLERTA GIALLA PER VENTO sulle Zone di Allerta: A (Bacini Costieri Nord), B (Bacini Medio Tevere), D (Bacini di Roma), F (Bacini Costieri Sud)

ALLERTA GIALLA PER CRITICITA’ IDROGEOLOGICA sulle Zone di Allerta: A (Bacini Costieri Nord), B (Bacini Medio Tevere), D (Bacini di Roma), F (Bacini Costieri Sud)                (26 febbraio 2024)

ALLERTA GIALLA PER CRITICITA’ IDROGEOLOGICA sulle Zone di Allerta: A (Bacini Costieri Nord), B (Bacini Medio Tevere), D (Bacini di Roma)       (27 febbraio 2024)

Cosa fare in caso di forte vento

Evitare se possibile di sostare all’aperto specie nelle zone maggiormente esposte al vento.

Cercare di rimanere in una posizione riparata evitando così l’eventuale caduta di oggetti quali pali e cartelloni stradali ma anche tendaggi, persiane, tegole, vasi, antenne, eccetera.

Fare attenzione alle strutture mobili come tendoni, gazebo, impalcature, strutture espositive o commerciali temporanee che potrebbero non tenere in caso di forti raffiche di vento.

Evitare l’attraversamento e la sosta nelle aree verdi, parchi e strade alberate per il possibile verificarsi di rotture di rami, anche di grandi dimensioni, o cadute di alberi che potrebbero colpire le persone o intralciare le strade, creando un serio pericolo anche per i motociclisti e gli automobilisti.

Prestare cautela alla guida di automobili e motoveicoli, al fine di evitare possibili sbandamenti a causa delle raffiche di vento. all’occorrenza fermarsi.

Prestare particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita delle gallerie e nei viadotti.i mezzi soggetti al pericolo sono i furgoni, i mezzi telonati e i caravan che, esponendo alle raffiche di vento una grande superficie, possono essere letteralmente spostati, anche quando l’intensità non raggiunge punte molto elevate.

Fissare su davanzali balconi gli oggetti esposti agli effetti del vento per evitare la possibile caduta.

Fare attenzione a chiudere bene le finestre in presenza di vento forte: persone, animali oggetti che si trovano nel raggio di apertura delle ante, possono subire seri danni.

Prestare cautela nell’avvicinarsi alle zone costiere e ai litorali, evitando di sostare su pontili e moli.

Cosa fare in caso di forte pioggia

Assicurati che tutti i componenti della famiglia siano a conoscenza dei rischi e dei comportamenti da adottare in caso di emergenza.

Poni delle paratie antiallagamento a protezione dei locali situati sul piano strada e chiudi o blocca le porte di cantine e seminterrati.

Presta la massima attenzione ai comunicati e/o alle indicazioni fornite da radio, tv o dalle autorità competenti.

Se hai necessità di spostarti con l’auto valuta preventivamente il percorso e soprattutto evita i sottopassi e le zone soggette ad allagamento.

Cosa fare in caso di allarme

Fuori casa

Se ti trovi in automobile cerca riparo in un luogo sicuro.

Se puoi evita l’uso dell’automobile per non intasare le vie di comunicazione.

Non sostare o transitare presso gli argini dei corsi d’acqua, fossi o canali, presso ponti, passarelle e sottopassi. Può essere estremamente pericoloso.

Usa le linee telefoniche solo in caso di estrema urgenza al fine di lasciarle libere per non intralciare i soccorsi.

Fai attenzione quando cammini: potrebbero esserci pericoli non facilmente visibili come tombini aperti, buche o altro.

In casa

Interrompi l’erogazione di energia elettrica dall’interruttore generale, se non è bagnato. Prima di farlo verifica che sia asciutto e che tu non abbia o piedi bagnati.

Interrompi l’erogazione del gas chiudendo la valvola generale.

Non bere acqua dai rubinetti, potrebbe essere inquinata.

Non soggiornare o scendere in seminterrati, cantina o garage.

Presta soccorso a bambini e anziani.

In caso di necessità sali ai piani più alti degli edifici.

Presta la massima attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità e non allontanarti dalla zona di sicurezza raggiunta se non è stato dichiarato il cessato allarme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi un commento

Articoli Correlati