Asili nido, Torquati-Cozza: 38 nuovi posti in convenzione nel XV municipio

Nello Spazio Be.bi 'L'isola dei Monelli' di via Giuseppe Silla, 90 a La Giustiniana
Redazione - 7 Agosto 2015

Nella giornata di ieri la Giunta di Roma Capitale ha approvato la delibera che riguarda gli asili nido di Roma che tra le novità più importanti prevede la messa a disposizione di 348 nuovi posti disponibili in convenzione.

Una novità che riguarderà anche il XV Municipio che potrà disporre di 38 posti in più, andando a diminuire la lista d’attesa municipale. La struttura con la quale si stipulerà la convenzione sarà lo Spazio Be.bi ‘L’isola dei Monelli’ di via Giuseppe Silla, 90 a La Giustiniana.

asilo nidoLa rete integrata pubblico-privato, fondata sulla coesistenza di servizi nido a gestione diretta pubblica, servizi nido in concessione e servizi nido e spazio Be.Bi, consente di rendere disponibili ogni anno 21.700 posti su un totale nazionale di 198.700, pari all’11%, offrendo un significativo abbattimento della storica lista d’attesa.

Tra le novità della delibera il fatto che il convenzionamento durerà 2 anni e non più 6-7, garantendo quindi una verifica della qualità molto più stringente e rigorosa, con anche nuovi disciplinari di convenzione per assicurare il raggiungimento dei risultati.

Inoltre la corresponsione del contributo mese/bambino, che da settembre aumenterà del 3,5%, sarà in relazione ai posti realmente assegnati e non più ai posti convenzionati.

“Si tratta di un importante ed ulteriore tassello che si va ad aggiungere all’accordo quadro che abbiamo stipulato nel mese di luglio tra il Municipio Roma XV ed alcuni tra asili nido e scuole dell’infanzia privati che ha definito la possibilità di accesso a queste strutture con una tariffa agevolata. Ognuna di queste iniziative rappresenta un risultato che andiamo ad aggiungere per riuscire ad aggredire il dato del 46% di bambini fuori dalla lista d’attesa che abbiamo trovato quando ci siamo insediati”, hanno dichiarato Daniele Torquati, presidente del XV Municipio e Alessandro Cozza, assessore alle Politiche Scolastiche.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti