Associazione Il Ponte

Un’eccellenza nel Municipio 5
Mauro Caliste - 5 Febbraio 2019

C’è’ senza dubbio una bella realtà a Roma nel Municipio 5! L’’Associazione O.N.L.U.S. (organismo non lucrativo di utilità sociale) “IL PONTE” nata nel 1999 su iniziativa di un gruppo di genitori volontari di ragazzi disabili a seguito di un’esperienza pilota proposta e realizzata a cura della ex ASL RM/C.

L’Associazione Il Ponte, iscritta presso l’Albo delle Associazioni Onlus della Regione Lazio ha sede legale a Roma, Viale Alessandrino, 695.

L’Associazione svolge la propria dell’integrazione socio culturale e attività principalmente per l’affermazione del diritto di cittadinanza dei disabili; si occupa della promozione di abilità sociali finalizzate allo sviluppo affettivo e relazionale, fino al raggiungimento e all’acquisizione di competenze indispensabili per la vita indipendente. Nonostante i numerosi tagli al sociale da parte delle istituzioni, l’Associazione è riuscita a garantire le attività per tutti i ragazzi iscritti, dal laboratorio di cortometraggio, al corso di ballo, ai corsi di cucina, al laboratorio di recitazione e di coreografia e da settembre 2018 alla novità del laboratorio creativo che ha consentito, il 20 Dicembre, di portare 150 angeli, realizzati con nastro e tulle, come dono ai bambini di famiglie disagiate presso la sede dell’Esercito della Salvezza di Roma.

L’associazione il Ponte è anche impegnata nella promozione di sport, salute e integrazione, al di là delle differenze di età genere e nazionalità. Sono ormai 10 anni che è anche attivo il calcetto che il Mister Gianni Fiorelli con grande professionalità ha insegnato ai ragazzi il rispetto delle regole e dell’amicizia gestendo il gruppo formato da ben 22 atleti provenienti in gran parte dal Municipio 5 e dai Municipi limitrofi.

Assistere alle partite dei ragazzi, e vedere l’entusiasmo incontenibile con pacche sulle spalle, incitazioni reciproche di dare il meglio di se stessi con un senso di appartenenza sempre più forte, ti lascia dentro la consapevolezza che ancora c’è il vero sport che è praticamente la finalità dell’attività stessa con cui il Mister Gianni Fiorelli segue i ragazzi con amore e determinazione. Il Mister svolge un lavoro singolarmente su ogni atleta, utilizzando un percorso educativo sportivo, per poi condividere con gli altri il risultato raggiunto. L’insegnamento che si vuole trasmettere ai ragazzi è quello di investire energie che mettono in risalto le proprie risorse ottenendo una maggiore consapevolezza di vivere ogni giorno con le stesse opportunità di tutti gli altri.

Lo sport infatti stimola le capacità individuali di ognuno, ne migliora i rapporti interpersonali e valorizza le abilità acquisite nel tempo. Grande soddisfazione ed orgoglio di tutta l’associazione è stato quello di ricevere a Milano il 3 Dicembre 2018, l’adozione alle squadre di calcetto da parte della Lega Italiana Calcio Professionistico LEGA PRO for special che gli consente di partecipare ai Campionati Laziali di 4 e 5 categoria calcio a 7 e 5, tornei rivolti esclusivamente ad atleti con disabilità cognitivo-relazionale promossi dalla F.I.G.C. con il sostegno del CSI.

I ragazzi dai 18 ai 45 anni che ogni sabato sono agli ordini del Mister Fiorelli sono: Marco Righini, Gabriele Diana, Alessio Vitale, Fabrizio Pilia, Flavio Feltrin, Francesco Tropea, Lorenzo Ricca, Andrea Pilia, Cristian Arosio, Davide Brega, Matteo Fraleoni, Vincenzo Moccia, Massimiliano Baffioni, Gilmar Cipriani, Daniele Maranesi, Francesco Costanzo, Maurizio Iannaccio, Giovanni La Rosa, MarcoAntonio e Mario Delgato, Marcello Ramundo, Valerio Ferretti.

L’Associazione Il Ponte riesce a fare tutte queste attività grazie al contributo delle 80 famiglie aderenti all’associazione e alle iniziative che consentono di raccogliere contributi volontari, come quella in programma il 25 Febbraio al Nuovo Teatro Orione, dove l’associazione di comici CORE DE ROMA organizza uno spettacolo il cui ricavato va a due associazioni di cui una è il Ponte.

L’associazione Il Ponte è un eccezionale eccellenza di cui andare fieri per il lavoro quotidiano che svolgono volontariamente tutti i genitori degli oltre 50 ragazzi e ragazze frequentatori dell’associazione.

Un plauso particolare al Direttivo e alla Presidente Stefania Firrincieli che con amore e passione seguono i ragazzi come se fosse una seconda famiglia.

Mauro Caliste

Serenella

Commenti

  Commenti: 1

Commenti