Dar Ciriola asporto

Benedetto Da Norcia… ma non dalla Telecom

Rubrica "Le e-mail dei Lettori"
Redazione - 8 Febbraio 2021

Gravi problemi di connessione Internet al Liceo Benedetto da Norcia, nell’edificio in via Saracinesco, sono stati segnalati da un genitore al nostro numero whatsapp 3922092736. Di seguito il testo ricevuto.

«Dal 18 al 23 gennaio il Liceo Benedetto da Norcia in via Saracinesco, nonostante fosse possibile l’apertura al 50% con turnazione degli studenti, è rimasto chiuso a causa di interventi tecnici da parte di Telecom sulla linea telefonica per consentire la connessione internet e diffondere le lezioni che si tenevano in classe all’altro 50% di allievi che le avrebbe seguite in DAD (didattica a distanza).

La scuola il giorno 25 gennaio ha riaperto ai ragazzi, ma purtroppo la connessione c’è solo sulla carta, perché non funziona bene, con grave disagio per i ragazzi  che seguono da casa e che perdono le lezioni e non si sa se le recupereranno mai! Per non parlare del loro stato d’animo…

La Preside e chi di dovere non sanno indicarci la fine dei lavori sulla linea internet e se e quando si risolveranno i problemi. La dirigenza è praticamente sparita, abbiamo inviato mail, telefonate, ma nessuna risposta e sul sito della scuola nessuna comunicazione sul problema di connessione.

A questo punto chiedo: non sarebbe più logico fare le lezioni in DAD al 100% con i professori che si connettono da casa loro, fino a quando non sarà risolta la situazione?

La Ministra (o ex) Lucia Azzolina ha detto a tutti i ragazzi d’Italia di non scioperare e di tornare a scuola perché ci sono “tutte le condizioni”…

Ma evidentemente “tutte le condizioni” non sono ovunque… E in attesa che i lavori Telecom al Benedtto da Norcia finiscano, noi genitori e gli alunni disperati, e credo anche i Professori, preferiremmo invece del “nulla” (per i ragazzi che a turno devono stare a casa in Dad senza ricevere alcuna “lezione” o riceverla solo in parte, causa malfunzionamento di internet) il temporaneo ritorno in DAD 100%.

(La situazione di disagio è simile anche nel vicino edificio scolastico in via Anagni)»

Adotta Abitare A

Segnalazione firmata da un genitore pervenuta l’8/2/2021 al nostro numero whatsapp 3922092736


Commenti

  Commenti: 2


  1. Non capisco perché in una scuola che sta in periferia come il liceo Benedetto Da Norcia ci debbano essere problemi simili. Scommetto che in licei che stanno in quartieri più In come Parioli o Eur ciò non accade. Il funzionamento di una scuola è una questione di classe.


  2. Se il genitore in questione avesse figli iscritti in altre scuole, saprebbe che questo è un problema comune a tanti altri Istituti, soprattutto delle periferie, che lottano da anni contro classi-pollaio e infrastrutture inadeguate.
    Aggiungo inoltre che proprio l’impegno e la dedizione di docenti e personale tecnico e Ata hanno cercato in questo lungo periodo di arginare i problemi e hanno permesso, pur nelle difficoltà, di far recuperare a mio figlio il piacere dell’attività didattica e dell’apprendimento in contesto.
    Invocare una Dad al 100% significa assumere la logica disfattista del “Tanto peggio, tanto meglio”!
    Forse più che scrivere un messaggio, poi pubblicato anonimo da un giornale (e sulla deontologia di questo non mi voglio esprimere), sarebbe stato più opportuno chiedere direttamente al Ministero o al CSA perché, se un medico di base manca, viene nominato un sostituto, se un docente è malato, la scuola può trovare un supplente, mentre se un Dirigente è distaccato per motivi personali, un Istituto è costretto a rimanere senza una guida e a condividere di anno in anno la Dirigenza con un’altra scuola, nella grandiosa trovata della ‘Reggenza’!

Commenti