Campidoglio, approvata delibera per contrastare il disagio socio-alloggiativo dei nuclei più fragili

Stanziati oltre 4 milioni di euro per progetto SASSAT 2 grazie a fondi europei
Redazione - 1 Giugno 2019

Contrastare il disagio socio-alloggiativo dei nuclei familiari che versano in condizioni di fragilità. Questo l’obiettivo della delibera della Giunta Capitolina approvata per avviare il nuovo Servizio di Assistenza e Sostegno Socio Alloggiativo Temporaneo SASSAT 2.

Per il progetto vengono stanziati oltre 4 milioni di euro di finanziamenti erogati dal PON (Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020) destinati all’inclusione sociale delle persone in condizioni di disagio alloggiativo, tra le priorità dell’Amministrazione Capitolina. Capofila dell’operazione è l’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale, rientrando il provvedimento nell’ambito delle politiche sociali del Campidoglio, insieme all’Assessorato al Bilancio e all’Assessorato al Patrimonio e alle Politiche Abitative. Quest’ultimo agisce in prima istanza nell’individuazione degli immobili da destinare alle finalità stabilite.

Sarà il Dipartimento Politiche Sociali a valutare le fragilità dei singoli nuclei richiedenti il SASSAT 2. Il progetto sarà attuato in ambienti in regime di coabitazione o condivisione, sotto il monitoraggio di un apposito Ufficio costituito all’interno della Direzione Accoglienza ed Inclusione.

Entro tre mesi, lo stesso Dipartimento Politiche Sociali dovrà predisporre un apposito Regolamento per definire in maniera precisa e trasparente i criteri e i requisiti per la gestione delle richieste dell’utenza, per la durata dell’accoglienza emergenziale e per le modalità di cohousing. Nelle more, il Dipartimento sperimenterà l’accoglienza temporanea di singoli e famiglie che vivono in immobili occupati.

“L’obiettivo comune, confermato da un impegno concreto e fermamente condiviso, è dare un segnale forte di legalità e di impegno sociale, anche sfruttando gli immobili confiscati alla criminalità organizzata, in un lavoro di profondo rimodellamento delle azioni dell’Amministrazione a tutela dei singoli e delle famiglie più fragili”, dichiarano l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale Laura Baldassarre e l’assessora al Patrimonio e alle Politiche Abitative Rosalba Castiglione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti