“Cinema e Periferia: Realtà e Riscatto”dal 18 luglio al 1 agosto 2020

La IV edizione della manifestazione si terrà a Roma, in via di Cervara 200, presso il Centro Socio Culturale Casale Caletto
Redazione - 15 Luglio 2020

È giunta alla quarta edizione la manifestazione “Cinema e Periferia: Realtà e Riscatto”, già viva all’interno della IX edizione del Casale Caletto Festival. Momento di incontro e di promozione culturale che porta, come di consueto nel quartiere della Periferia romana di Tor Cervara – Casale Caletto, un ricco programma composto da proiezioni di lungometraggi e cortometraggi, incontri con gli artisti e un Focus specifico sull’Africa.

La manifestazione, organizzata dall’Associazione Trousse gode del Patrocinio della Regione Lazio Assessorato alla Cultura, Politiche Giovanili e Lazio Creativo, del Sistema Istituzione Biblioteche Centri Culturali di Roma e del Ministero per i Beni Culturali ed il Turismo.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con l’Associazione Casale Caletto e Mirko Frezza, Comitato di Quartiere Casale Caletto, Comitato di Quartiere Torraccia, Associazione Maurizio Zavatta. Si terrà dal 18 luglio al 1 agosto 2020 in via di Cervara 200 a Roma (zona Tiburtina – Cervara – La Rustica) ed è a ingresso gratuito per tutti gli appuntamenti in programma.

La manifestazione offre, in una periferia che registra il secondo indice di disagio sociale ed economico più alto della città, un’occasione di incontro e confronto con il Cinema e lo Spettacolo, dedica i suoi eventi alle giovani generazioni con il preciso obiettivo di dare un’opportunità di riscatto alla periferia romana.

L’iniziativa, nata a Casale Caletto come momento di svago, ha saputo crescere negli anni trasformandosi in un appuntamento costante e autorevole, ottenendo il riconoscimento ufficiale di “Buona pratica culturale e per l’inclusione sociale” dalla Regione Lazio.

Ad aprire la manifestazione, uno degli appuntamenti gli più attesi, la proiezione del film “A MANO DISARMATA” di Claudio Bonivento sulla nota vicenda della giornalista Federica Angeli, vittima di minacce da parte della delinquenza organizzata e l’incontro con il coprotagonista Mirko Frezza. Un segnale importante per parlare di legalità e rispetto del vivere civile. Il film è accompagnato dal cortometraggio “SAnBA” del regista Giampiero Rinaldi che narra di una storia d’amore nella periferia di San Basilio.

A seguire il 23 luglio verrà proiettato il film “DETECTIVE PER CASO” di Giorgio Romano per parlare di disabilità ed inserimento nel mondo delle professionalità. Il film è stato realizzato con la collaborazione dell’Accademia L’arte nel cuore, grazie alla quale è stato possibile coinvolgere attori professionisti con disabilità e col sostegno della Fondazione Allianz Umana-mente.

Il film è preceduto dal cortometraggio ” BABYLON FAST FOOD” di Alessandro Valori. Un omaggio al regista recentemente scomparso con la proiezione di una sua bellissima storia di integrazione.

Il 28 luglio con la proiezione del film SOFIA di Meryem Benm’Barek si avvia un focus sull’Africa per rappresentarla e comprenderla nei suoi aspetti specifici di evoluzione economica e democratica. Per evitare di viverla soltanto come problema migratorio e di integrazione. Il film narra di un matrimonio riparatore in Marocco, a Casablanca, ripercorrendo vicende a noi ben note che ricordano avvenimenti simili vissuti in Italia anche recentemente. A precedere il cortometraggio LA FESTA PIÙ BELLISSIMA di Hedy Krissane, una storia di integrazione di seconda generazione ambientata in una scuola italiana.

Il 30 luglio il film “LA BELLA E LE BESTIE” denuncia un avvenimento di violenza sessuale esercitato da forze dell’ordine corrotte su una giovane ragazza in Tunisia. I comportamenti intimidatori ed omissivi per impedire alla ragazza di ottenere giustizia ricordano tanti atteggiamenti e comportamenti simili vissuti tutt’ora in Italia. Il cortometraggio YOUSEF di Mohamed Hossameldin che accompagna il film, rappresenta mirabilmente le difficoltà e le paure vissute dalle persone immigrate in Italia, anche se ben inserite e con un lavoro regolare.

Il 1 agosto la rassegna si conclude con due bellissime proiezioni che parlano di solidarietà e democrazia. Nel docufilm “LA PICCOLA VENDITRICE DI SOLE”, di Djibril Diop Mambéty, Sisi la ragazza disabile che vive sui marciapiedi di Dakar, in Senegal, riesce ad emanciparsi lanciando uno straordinario messaggio di vita. Nel docufilm “BURKINABÈ RISING” di Iara Lee viene rappresentata la lotta del popolo del Burkina Faso – patria del grande Thomas Sankara – per la democrazia. Magnifico affresco che rappresenta il popolo africano nella sua consapevolezza di sviluppo, cultura, desiderio di emancipazione.

Durante tutto l’anno L’Associazione Casale Caletto accoglie presso il proprio Centro Culturale cittadini in difficoltà cui fornisce pasti ed assistenza medica e legale. Nel contesto della manifestazione estiva l’Associazione Trousse – insieme alla Associazione Casale Caletto, a Mirko Frezza e a Gianluca Ferrara del Comitato di Quartiere Casale Caletto – organizza le Cene sociali e di solidarietà gratuite per tutti gli artisti ed i cittadini nell’ottica di una azione di ricomposizione del tessuto sociale, di dialogo e divertimento. Il Palco ed il service audio luci sarà a disposizione della cittadinanza gratuitamente durante le giornate di proiezione nell’ambito della iniziativa “Palco Aperto”.

Durante tutta la manifestazione due scaffali saranno a disposizione per il bookcrossing. Il programma completo e gli aggiornamenti sono consultabili sulla pagina Facebook Associazione Trousse e Casale Caletto Festival. “CINEMA E PERIFERIA: REALTA’ E RISCATTO” CENTRO CULTURALE CASALE CALETTO dal 18 luglio al 1 agosto 2020 Via di Cervara 200, Roma (zona Tiburtina – Cervara – La Rustica) Ingresso gratuito

PROGRAMMA:

Sabato 18 luglio ore 20.00 Incontro con gli artisti ore 21.30 Cortometraggio SAnBA di Giampiero Rinaldi ore 21.45 Lungometraggio A MANO DISARMATA Claudio Bonivento Giovedi

23 luglio ore 21.30 Cortometraggio BABYLON FAST FOOD di Alessandro Valori ore 21.45 Lungometraggio DETECTIVE PER CASO di Giorgio Romano FOCUS SULL’AFRICA

martedì 28 luglio ore 21.30 Cortometraggio LA FESTA PIÙ BELLISSIMA di Hedy Krissane ore 21.45 Lungometraggio SOFIA di Meryem Benm’Barek

Giovedì 30 luglio ore 21.30 Cortometraggio YOUSEF di Mohamed Hossameldin ore 21.45 Lungometraggio LA BELLA E LE BESTIE di Khaled Walid Barsaoui, Kaouther Ben Hania

Sabato 1 agosto ore 21.30 Cortometraggio LA PICCOLA VENDITRICE DI SOLE di Djibril Diop Mambéty ore 22.15 Lungometraggio BURKINABÈ RISING di Iara Lee


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti