Come tu mi vuoi

Con Nicolas Vaporidis e Cristiana Capotondi
di Al. Ma. - 23 Novembre 2007

Riccardo, interpretato da Nicolas Vaporidis, è uno studente universitario bello, snob e superficiale; Giada (Cristiana Capotondi), una studentessa modello, brutta, profonda e “fuori tempo”.
Giada non riesce ad integrarsi con la società perché non le piace il mondo in cui vive, fatto di apparenza, che mercifica la donna e in cui la forma prevale, sempre, sulla sostanza. 
Tra i due scatterà qualcosa di inaspettato e incontrollabile, qualcosa che farà saltare teorie e convinzioni: l’amore.
L’incontro tra gli opposti porterà Giada ad uniformarsi al modello prevalente, fatto di bellezza, vestiti firmati, serate in discoteca ed eccessi.
Gli opposti si fanno sempre meno opposti. Giada si è trasformata in quello che Riccardo voleva. Ma il suo sacrificio sembra non essere servito a nulla quando Riccardo la ferisce, nuovamente. Solo nel momento in cui Riccardo si renderà conto di averla persa diventerà consapevole dei suoi sentimenti e da quel momento inizierà a rivedere la sua vita: se stesso, il rapporto con gli altri e con la sua famiglia, guardando un po’ più in profondità.
Il film di Volfango De Biasi esplora il mondo della comunicazione. Protagonisti “cresciuti”: un irresistibile Vaporidis ed una bravissima Cristiana Capotondi. Target di riferimento ancora i giovani, gli stessi dei lucchetti di Moccia. Che ricercano l’amore vero ma che non guardano, mai, oltre l’apparenza.
Il genere non sarà molto diverso dalle commedie stereotipate degli ultimi anni. Ma ciò che viene raccontato dal regista resta, comunque, uno spaccato di società. Se i giovani hanno perso i punti di riferimento e si sono omologati ai modelli offerti dalla società, almeno il sentimento, quello che non ha età e non ha modelli, è rimasto con il suo messaggio più universale: “andarsi incontro e scendere a compromessi” per qualcosa che vale più di ogni altra certezza.

Voto: 6.5

Il trailer


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti